Pranzo di Sardara, lettera anonima alla consigliera 5Stelle Desirè Manca

La consigliera regionale 5Stelle Desirè Manca

La politica ha consegnato subito la missiva alla Procura della Repubblica

CAGLIARI. «Stamattina (20 aprile), quando sono arrivata in Consiglio regionale, mi è stata consegnata una lettera anonima. L'ho aperta e ho compreso che, trattandosi del caso Sardara, il contenuto non compete il mio ruolo, quindi ho contattato la Procura della Repubblica». Così la consigliera del M5s Desirè Manca (M5s) in Aula, dove è iniziata la discussione del ddl su nuovi ristori per un valore di 73 milioni destinati a lavoratori e imprese che più hanno pagato la crisi legata alla pandemia.

Sul contenuto della lettera c'è il massimo riserbo, ma secondo quanto trapela all'interno ci sarebbero riferimenti su nomi e circostanze del banchetto 'proibitò del 7 aprile scorso in uno stabilmento termale di Sarda - in piena zona arancione con tutte le restrizioni del caso - al quale hanno partecipato una quarantina di persone, tra cui dirigenti riferibili all'amministrazione regionale. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes