Individuati i due autori del pestaggio davanti al Sant'Elia nell'aprile scorso

Le immagini delle telecamere di videosorveglianza dello stadio hanno aiutato i carabinieri a identificare gli aggressori di un 28enne

CAGLIARI. Individuati e denunciati in stato di libertà per lesioni personali aggravate gli autori del brutale pestaggio avvenuto il tardo pomeriggio del 25 aprile scorso davanti al settore distinti qualche ora prima della partita Cagliari-Roma. Ieri i carabinieri, al termine di attività investigativa, hanno depositato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari una corposa informativa di reato che ipotizza il reato di lesioni personali aggravate in concorso nei confronti di due vecchie conoscenze delle forze dell'ordine, due uomini residenti in via Schiavazzi rispettivamente di 45 e 60 anni.

Le indagini sono state corroborate da quanto acquisito ed emerso dalle immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti nello stadio “ Sardegna Arena” e nel mercato civico del quartiere di Sant'Elia. È stato possibile identificare con certezza i due quali autori materiali dell'aggressione ai danni di un 28enne marocchino residente a Sinnai, anche lui ben noto alle forze dell'ordine.

Il fatto aveva avuto notevole risonanza mediatica e alla fine degli accertamenti è stato possibile ricostruire quanto accaduto. Era cominciato tutto con uno sfottò proveniente dalle finestre delle case popolari di Sant’Elia che lo straniero non aveva accettato, affrontando a muso duro i due che erano scesi per strada e l’avevano inseguito fino allo stadio e picchiato selvaggiamente con mani, piedi e un bastone. (luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes