Cade dal monopattino elettrico ma dice di essere stato investito: denunciato a Muravera

Nei guai un 46enne aiuto cuoco di Selargius

MURAVERA. Un quarantaseienne aiuto cuoco di Selargius con precedenti denunce a carico è stato denunciato a piede libero dai carabinieri della stazione di Castiadas per simulazione di reato e falsità ideologica commessa in atto pubblico. L’uomo trasportato una notte della scorsa estate in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale San Marcellino di Muravera aveva dichiarato ai carabinieri di essere stato investito intorno a mezzanotte nella via Ichnusa a Costa Rei da un’autovettura non meglio precisata il cui conducente anzichè fermarsi per prestargli soccorso si era dileguato.

I militari avevano avviato le indagini per identificare l’ignoto investitore, nonostante l’aiuto cuoco, al quale i medici avevano diagnosticato 30 giorni di prognosi per traumi vari, non abbia voluto formalizzare una denuncia querela a carico di ignoti. I carabinieri hanno cosi accertato, grazie alle dichiarazioni rese da alcuni testimoni, che l’aiuto cuoco era caduto accidentalmente dal proprio monopattino elettrico e non era stato affatto investito come invece aveva dichiarato. Gian Carlo Bulla

WsStaticBoxes WsStaticBoxes