Covid, picco di contagi a Guasila: la sindaca ordina il lockdown

La sindaca di Guasila Paola Casula

Scuole e uffici chiusi, sospese tutte le manifestazioni. Le misure restrittive in vigore per 15 giorni

Guasila Emergenza covid 19 a Guasila. Nel paese della Trexenta sono stati accertati 28 casi di positività alla pandemia. Due persone sono ricoverate in ospedale. Il sindaco Paola Casula con l’intento di arginare i contagi ha emanato una ordinanza contingibile ed urgente con la quale ha disposto da oggi, lunedì 11 ottobre, e sino al 26 ottobre compreso, alcune restrizioni- La prima cittadina, tra l’altro, ha ordinato la sospensione di tutte le attività didattiche in presenza delle scuole dell’infanzia, primaria, secondaria di primo grado dell’istituto comprensivo e della sezione primavera e infanzia dell’asilo infantile Maria Ausiliatrice.

La sindaca ha inoltre disposto la chiusura al pubblico del municipio, fatte comunque salve le attività indifferibili e l’erogazione dei servizi essenziali, e dei parchi e delle aree da gioco, in particolare della zona verde. Ha inoltre ordinato la sospensione di tutte le attività di tipo sportivo, ricreativo e culturale e di tutte le manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura e di ogni forma di riunione o di assembramento sia al chiuso che all’aperto. “Non ho ritenuto opportuno, tuttavia, allo stato attuale, afferma la sindaca Casula, disporre la chiusura delle attività commerciali e di bar e ristoranti che finora sono state quelle maggiormente colpite dalle restrizioni. Faccio appello al buon senso di tutti”. Per fare il punto reale della situazione la sindaca Casula ha chiesto all’azienda tutela della salute (Ats) di effettuare alcune giornate di screening di massa.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes