La Nuova Sardegna

Cagliari

Il caso

Dolianova, allevatore accusato di avere ucciso un cane con un colpo di fucile

Dolianova, allevatore accusato di avere ucciso un cane con un colpo di fucile

Il giovane è stato denunciato dalla proprietaria

29 novembre 2022
1 MINUTI DI LETTURA





Dolianova Un ventiseienne allevatore di Dolianova è stato denunciato a piede libero dai carabinieri della stazione della cittadina del Parteolla per uccisione di animale. Il ragazzo è ritenuto responsabile dell’uccisione di un cane di razza labrador di proprietà di una imprenditrice cinquantasettenne di Dolianova, titolare di un agriturismo, avvenuta nelle campagne di Serdiana in località Baku Cardu. La donna che ha presentato una circostanziata denuncia querela ha riferito ai militari d’aver visto l’allevatore scendere velocemente dalla propria autovettura imbracciare un fucile con il quale ha sparato un colpo contro il cane uccidendolo. Il ragazzo subito dopo con l’aiuto del padre, sempre secondo il racconto dell’imprenditrice, ha caricato la carcassa dell’animale nell’abitacolo dell’auto e si è allontanato. I militari nel corso della perquisizione veicolare e domiciliare hanno rinvenuto, 37 cartucce calibro 9x21 e 15 cartucce a pallini calibro 16 per fucile detenute illegalmente. Tali calibri, infatti, non corrispondono a nessuna delle armi detenute dall'uomo. Le cartucce sono state sequestrate. Non si esclude che il cane abbia disturbato le pecore dei due allevatori che avrebbero deciso di sopprimerlo. Le indagini sono ancora in corso. (Gian Carlo Bulla)

In Primo Piano
Il caso

Siniscola, Giovanni Bomboi dopo gli spari al Consorzio: «Ero esasperato, sono pentito. Non volevo ferire nessuno»

di Sergio Secci
Le nostre iniziative