La Nuova Sardegna

Cagliari

Violenza

Ragazzo autistico bullizzato su un bus per Capoterra, il titolare del mezzo denuncia il caso sui social

Ragazzo autistico bullizzato su un bus per Capoterra, il titolare del mezzo denuncia il caso sui social

Appello alle famiglie degli aggressori: “Educate i vostri figli”

17 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Un ragazzino autistico è stato bullizzato dal branco a bordo di un bus della società Baire, nella tratta da Cagliari a Capoterra. A denunciarlo, il titolare con tanto di post pubblico sulla pagina ufficiale di Facebook: "A 16 e 17 anni non si dovrebbe cercare il divertimento, proprio, ai danni di un ragazzo autistico e di altre persone che non fanno parte del branco. Questo non è un posto dove si può vessare, procurare violenza verbale e dolore agli altri, qui non ci sono più forti e più deboli e non sentiamo alcuna necessità di avere bulli a bordo".

La segnalazione è stata fatta al titolare dell'azienda di trasporti da uno dei suoi autisti, che ha anche raccontato di scene tutt'altro che leggere: "Non possiamo accettare che dentro i nostri mezzi vengano lanciati oggetti e cicche di sigarette o che vengano insultati o derisi ragazzi più deboli. A loro, vittime di insopportabili attacchi verbali e gesti incivili vogliamo dire: siete gli unici ad avere il diritto di viaggiare con noi". "Ai genitori di questi bulli invece, che anche con questo post ancora una volta verranno messi a conoscenza di quel che sta accadendo su alcune corse extraurbane, vogliamo chiedere aiuto", prosegue Baire, "perché è solo insegnando la civiltà e cercando di capire i comportamenti dei propri figli che si può costruire una società migliore. La società, nel caso si verifichino altri episodi come quello denunciato nei giorni scorsi da alcune mamme, si riserva di utilizzare le immagini raccolte dalle telecamere a bordo, qualora si rendesse necessario o le autorità giudiziarie lo richiedessero". 

In Primo Piano
L’isola a secco

Dramma siccità, a Budoni «caccia alle streghe» verso chi usa l'acqua

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative