La Nuova Sardegna

Cagliari

Delitto Serventi

Uccise per debiti di droga: ergastolo confermato a Cagliari per Andrea Pinna

Uccise per debiti di droga: ergastolo confermato a Cagliari per Andrea Pinna

La madre del ragazzo ucciso da due anni lancia appelli per ritrovare il corpo del figlio

14 aprile 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Nessuno sconto di pena, Andrea Pinna (36 anni) va all’ergastolo per aver ucciso in una banale vicenda di debiti legati alla droga, il ventiquattrenne Fabio Serventi, scomparso il 21 marzo del 2020 dalla sua casa familiare e il cui corpo non è mai stato trovato. I giudici della Corte d’Assise d’Appello presieduta da Massimo Poddighe hanno respinto il ricorso presentato dal difensore Maria Teresa Camoglio e hanno accolto integralmente le richieste del pg Luigi Patronaggio e della parte civile patrocinata da Patrizio Rovelli e Fabrizio Rubiu. Pinna dovrà restare in isolamento diurno per quattro anni, così come aveva stabilito la Corte di primo grado.

Alla lettura della sentenza l’imputato, che malgrado le prove schiaccianti ha sempre negato di aver ucciso Serventi, ha urlato verso i giudici con le mani nei capelli . Sono ormai due anni che la madre del ragazzo ucciso lancia appelli perché qualcuno la aiuti a trovare i resti del figlio.

In Primo Piano
La delibera

Allarme siccità, la Regione autorizza e finanzia nuovi pozzi e dissalatori

Le nostre iniziative