La Nuova Sardegna

Cagliari

Carcere di Uta

Detenuto psichiatrico spacca le telecamere, sradica i sanitari e lancia liquami contro gli agenti

Detenuto psichiatrico spacca le telecamere, sradica i sanitari e lancia liquami contro gli agenti

La denuncia sull’ennesimo episodio del segretario regionale di Uil Pa penitenziari Michele Cireddu

20 maggio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Uta Ennesimo episodio di violenza nell’Istituto di Uta dove un detenuto inviato dal Dipartimento per osservazione psichiatrica ha letteralmente distrutto in sequenza tre camere di sicurezza, ha quindi divelto i sanitari dei bagni allagando volutamente i corridoi e lanciando i liquami contro gli Agenti costretti a stazionare in questo scenario apocalittico. E’ stato vano il suo allocamento nelle camere prive di oggetti che potesse utilizzare come armi, in quanto ha divelto i sanitari e li ha utilizzati per distruggere completamente le camere. Mentre succedeva tutto questo, alcuni agenti erano fuori per portare in ospedale un altro detenuto che aveva urgentissimi problemi di salute e altri piantonavano un detenuto già ricoverato. A rendere nota la situazione ancora una volta è stato il segretario generale della UIL PA Polizia Penitenziaria Michele Cireddu: «In Sardegna servirebbe un Commissario straordinario per l’emergenza carceri, non passa ormai giorno senza che si verifichino eventi critici gravissimi! Il Dipartimento oltre ad inviare detenuti che nella penisola hanno messo a ferro e fuoco le sezioni detentive, continua ad inviare detenuti da ricoverare in osservazione psichiatrica, malgrado il centro clinico dell’Istituto sia pieno. Di conseguenza tali detenuti devono essere allocati nelle sezioni ordinarie e, nei casi in cui danno in escandescenza e commettono qualche cosa di grave, iniziano il tour delle camere nell’Istituto dove distruggono ogni cosa. Tutto questo continua ad esporre il personale a gravi rischi per l’incolumità e determina un accumulo di stress psico-fisico negli operatori oltre ogni limite tollerabile. Lascio immaginare in quali condizioni smonta un Agente dopo avere fronteggiato per tutto il turno di lavoro situazioni che nemmeno un regista di film del genere “splatter” riuscirebbe ad immaginare!».

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Salmo libera in mare l'aragosta proposta al ristorante: "Ci siamo guardati negli occhi, non ho potuto mangiarla"

Le nostre iniziative