La Nuova Sardegna

Cagliari

Bracconieri

A caccia in auto nel parco di Gutturu Mannu sparavano alla selvaggina dal finestrino: scoperti e denunciati dai forestali

A caccia in auto nel parco di Gutturu Mannu sparavano alla selvaggina dal finestrino: scoperti e denunciati dai forestali

I due uomini sono stati intercettati una volta usciti dalla vettura, avevano fucili con le torce sulla canna per abbagliare le prede

15 settembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Pula A caccia di frodo nel parco naturale di Gutturu Mannu, due bracconieri trentunenni di Sarroch e Villa San Pietro sono intercettati e fermati dagli agenti forestali della stazione di Pula, che oltre a denunciare i cacciatori di frodo hanno anche sequestrato due fucili, munizioni, reti per il bracconaggio e l’auto su cui si aggiravano nel parco, impugnando un fucile fuori dal finestrino, pronto a sparare. I due bracconieri, dopo aver parcheggiato, si sono inoltrati nella vegetazione, armi in mano. I forestali, appostati fra la vegetazione, li hanno subito intercettati e fermati. Uno aveva un fucile da caccia calibro 12 carico con munizioni a pallettoni, l'altro ha tentato di scappare ma è stato riconosciuto e successivamente bloccato: aveva 40 cartucce caricate a pallettoni. Le armi erano regolarmente detenute da uno dei due. Nel corso delle perquisizioni domiciliari sono state recuperate anche 50 reti per uccellagione. Dato che i due esercitavano la caccia a bordo del veicolo, anche l'auto è stata sottoposta a sequestro.

Per entrambi una denuncia per esercizio di caccia in zona Parco, in periodo di divieto generale e con mezzi non consentiti, utilizzando i fucili modificati con l’aggiunta di torce elettriche sulla canna, al fine di illuminare e abbagliare nel buio della notte la selvaggina.(l.on)

In Primo Piano
L’emergenza

Ortopedie chiuse: tutti i pazienti si riversano nei pronto soccorso di Sassari e Cagliari

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative