La Nuova Sardegna

Cagliari

Il caso

Dolianova, soccorso a casa per un malore: la polizia locale trova nella sua abitazione un fucile rubato

Gian Carlo Bulla
Dolianova, soccorso a casa per un malore: la polizia locale trova nella sua abitazione un fucile rubato

L'uomo, ricoverato in ospedale, è stato denunciato dai carabinieri per ricettazione e detenzione clandestina di arma da sparo

14 dicembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Dolianova Un disoccupato cinquantatreenne di Dolianova, incensurato, è stato denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica del tribunale di Cagliari, dai carabinieri della stazione di Dolianova per ricettazione e detenzione clandestina di arma da sparo.

L’uomo nei giorni scorsi, a causa di un grave malore era stato soccorso e trasportato presso l’ospedale Brotzu di Cagliari, dove si trova tuttora ricoverato. Quando ha accusato il malore all'interno della sua abitazione oltre al personale del servizio di emergenza urgenza del 118 sono intervenuti anche gli agenti della polizia locale dell’Unione dei comuni del Parteolla e Basso Campidano, che hanno notato la presenza di diverse armi.

Gli agenti hanno immediatamente richiesto l’intervento dei carabinieri che si sono precipitati nell’abitazione dell’uomo e hanno rinvenuto tre carabine, una doppietta a cani esterni, nonché diverse cartucce ad uso venatorio, a palla, pallettoni e pallini.

I militari dagli approfondimenti svolti hanno appurato che uno dei fucili, un semiautomatico Franchi, risultava essere stato oggetto di furto, così come denunciato nel dicembre 2022 presso la stazione carabinieri di Dolianova da un pensionato settantaquattrenne di Serdiana.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative