La Nuova Sardegna

Cagliari

Scherzo indigesto

Dolianova, 15enne ordina un vagone di pizza a casa del vicino e rischia di far scattare una rissa

di Gian Carlo Bulla
Dolianova, 15enne ordina un vagone di pizza a casa del vicino e rischia di far scattare una rissa

Il giovane è stato individuato dopo un mese di indagini e il padre ha pagato il conto

13 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Dolianova Rissa sfiorata a Dolianova a causa dello scherzo di un 15enne. Per fortuna sono tempestivamente intervenuti i carabinieri della stazione della cittadina del Parteolla che sono riusciti a calmare gli animi e a evitare che un’animata discussione degenerasse in qualcosa di peggio. Il fatto scatenante risale a circa un mese fa, quando il 15enne ha utilizzato il telefono cellulare del padre per ordinare 8 teglie di pizza fornendo per la consegna l’indirizzo di un vicino di casa.

Quando è arrivata la consegna, tra il fattorino e i proprietari dell'’abitazione è scoppiata una animata discussione. Questi ultimi sostenevano di non aver mai ordinato quel gran quantitativo di pizze. Il corriere, invece, asseriva che erano state regolarmente ordinate. I carabinieri che provvidenzialmente erano riusciti a placare gli animi hanno successivamente avviato le indagini per identificare l’autore della telefonata. Hanno cosi accertato l’identità del proprietario del telefono utilizzato per fare l’ordine. L’uomo tuttavia è cascato dalle nuvole e ha con forza sostenuto di non saperne niente. Alla fine si è scoperto che l’autore delle telefonata era il figlio 15enne, che ha ammesso di aver compiuto per scherzo quella telefonata ed essersi divertito con gli amici ad assistere al litigio. Le querele, che erano partite immediatamente dopo l’episodio, sono state ritirate anche perché il padre del giovane ha provveduto a pagare il conto.

In Primo Piano
Elezioni comunali 

Ad Alghero prove in corso di campo larghissimo, ma i pentastellati frenano

Le nostre iniziative