La Nuova Sardegna

Cagliari

Il blitz

Spacciava in casa appena i genitori uscivano: 20enne di Assemini in manette

di Luciano Onnis
Spacciava in casa appena i genitori uscivano: 20enne di Assemini in manette

L’operazione dei carabinieri ha consentito di chiudere una piccola centrale di smistamento di droga

04 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Assemini Quando entrambi i genitori erano assenti, l’abitazione veniva utilizzata come "casa dello spaccio” da un ventenne di Assemini. I vicini però vedevano e intuivano che qualcosa di poco pulito veniva messo in atto dal ragazzo quando padre e madre erano fuori per lavoro. Contestualmente anche ai carabinieri era arrivata la soffiata dello spaccio a domicilio effettuato da un ragazzo in una determinata abitazione. Così l’altra sera hanno prima verificato il viavai di giovani in quella casa e poi hanno fatto una improvvisa perquisizione che ha consentito di trovare 25 dosi di marijuana già pronte per essere spacciate, una busta con l’erba ancora da porzionare, un piccolo quantitativo di hashish e il set per preparare le singole dosi (bilancino e materiale vario), nonché il denaro guadagnato dal precedente spaccio. Il ragazzo è stato pertanto arrestato. Il fermo è  stato convalidato oggi 4 aprile dal giudice, che poi ha rimesso in libertà il ragazzo.

In Primo Piano
Emergenza

Siccità, nuove restrizioni. Ambrogio Guiso: «Un massacro per le campagne»

di Salvatore Santoni
Le nostre iniziative