Cantina del Vermentino, l'economia di Monti ruota tutta intorno all'azienda vitivinicola - FOTO

MONTI. Iniziata la vendemmia in tutta l'isola e per Monti, piccolo paese a pochi chilometri da Olbia, è un momento fondamentale. L'economia del paese vive infatti tutta intorno all'attività della cantina vitivinicola, una delle più "anziane" in attività nell'isola (1956) e il cui marchio è conosciuto ben oltre i confini della Sardegna. A contribuire al successo della Cooperativa, oltre ai prodotti pluripremiati in tutte le rassegne italiane e mondiali a cominciare dal Vinitaly, anche la "Sagra del Vermentino". La festa, interrotta a causa del Covid nel 2020 e nel 2021, raccoglie da poco meno di una ventina d'anni a questa parte, oltre diecimila visitatori ogni prima domenica d'agosto. La Cantina del vermentino però promette di ripristinarla al più presto, a cominciare magari già dal 2022. Intanto aumenta l'offerta per i consumatori. In testa l'ormai leggendario Funtanaliras Oro, un vermentino docg di gran pregio, proseguendo con il Galana e sino a brut e prosecchi della linea "Vigne del portale" che vengono incontro alle rinnovate esigenze del pubblico. Produzione che ha il suo "mago" nell'enologo Alberto Raccanelli. Sono 200 i soci conferitori della cooperativa che può sfruttare le uve prodotte su 500 ettari di terreno fra Monti, Telti, Olbia e Loiri Porto San Paolo. (a cura di enrico gaviano)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes