Caso Quirra: rinviati a giudizio i comandanti delle basi, prosciolti tutti gli altri

Il processo, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto disastro ambientale, per i militari che si sono alternati al comando della base inizierà il 23 settembre

CAGLIARI. Sono stati rinviati a giudizio i comandanti della base del poligono interforze di Quirra tra le province di Cagliari e Ogliastra. Lo ha deciso il gup di Lanusei Nicola Clivio che invece ha prosciolto gli altri imputati perchè il fatto non sussiste. Il processo, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto disastro ambientale, per i militari che si sono alternati al comando della base inizierà il 23 settembre.

A giudizio sono quindi finiti gli ex comandanti del poligono succedutisi fra il 2004 e il 2010, i generali Fabio Molteni, Alessio Cecchetti, Roberto Quattrociocchi, Valter Mauloni, Carlo Landi e Paolo Ricci, e due comandanti del distaccamento dell’Aeronautica di Capo San Lorenzo, i colonnelli Gianfranco Fois e Francesco Fulvio Ragazzon e il tenente Walter Carta. Per tutti l’accusa è di disastro ambientale. Grande soddisfazione è stata espressa dai legali di parte civile gli avvocati Gianfranco e Adriano Sollai che rappresentano diverse presunte vittime della cosiddetta "sindrome di Quirra".

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes