La Nuova Sardegna

Nuoro

la polemica

Abbanoa: le bollette emesse si basano sui consumi reali

NUORO. Dopo la segnalazione dei giorni scorsi, sulla fatturazioni e gli importi di alcune bollette dell’acqua tra Nuoro, Oliena e altri centri della provincia, considerate esose dall’Unione...

25 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





NUORO. Dopo la segnalazione dei giorni scorsi, sulla fatturazioni e gli importi di alcune bollette dell’acqua tra Nuoro, Oliena e altri centri della provincia, considerate esose dall’Unione consumatori, arriva la risposta di Abbanoa. «L’esponente provinciale dell’Unione Consumatori – dice Abbanoa – evidentemente non è stato informato che proprio nelle scorse settimane, con l’Autorità d’Ambito e tutte le associazioni dei consumatori a livello regionale, è stato firmato un protocollo d’intesa che riguarda proprio la fatturazione ogni sei mesi e il calcolo delle bollette sulle letture certificate dei contatori: non più con l’alternarsi di saldi e acconti, come prevedeva in precedenza il regolamento del servizio idrico integrato. A Oliena, la media delle bollette dell’ultima fatturazione risalente a giugno è di 219,78 euro per un totale di 3.067 utenze. L’importo non si discosta dalla fatturazione di dicembre quando l’importo medio era di 219 euro».

«Il 54,84 per cento delle bollette – continua Abbanoa – è sotto la soglia dei 150 euro, il 21,29 per cento tra 150 e 250 euro, il 12,19 per cento tra 250 e 400 euro, il 6,91 per cento tra 400 e 700 euro, il 2,35 per cento tra 700 e mille euro, lo 0,88 per cento tra mille e 1.500 euro. Irrilevanti le fatture oltre quest’ultima soglia. Si tratta di una fatturazione a saldo e quindi gli importi sono calcolati sui consumi effettivi delle singole utenze. Si può scegliere di pagare in un’unica soluzione o oppure in più rate in base al periodo di consumo».

Elezioni regionali 2024
Verso la nuova giunta

Alessandra Todde pronta a una rivoluzione, ed è già toto-assessorati

di Umberto Aime
Le nostre iniziative