La Nuova Sardegna

Nuoro

Tertenia, la storia di Samuele Stochino a teatro

A Tertenia verrà presentata, venerdì 1 agosto la storia di Samuele Stochino, la “ Tigre d’Ogliastra”. Il tutto inserito nello spettacolo “Memoria del vuoto” dell’associazione Figli d’arte Medas,...

30 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





A Tertenia verrà presentata, venerdì 1 agosto la storia di Samuele Stochino, la “ Tigre d’Ogliastra”. Il tutto inserito nello spettacolo “Memoria del vuoto” dell’associazione Figli d’arte Medas, tratto dal romanzo di Marcello Fois. La vita del bandito ogliastrino sarà raccontata venerdì 1 agosto nello scenario costiero a Torre spagnola san Giovanni, nella marina di Sarrala. I Figli d’arte Medas tornano quindi in Ogliastra, a Tertenia, dove andrà in scena lo spettacolo “Memoria del vuoto”, produzione della compagnia teatrale guasilese ispirata all’omonimo romanzo di Marcello Fois. Nel suggestivo scenario della Torre aan Giovanni di Sarrala, la narrazione di Gianluca Medas sarà accompagnata dalle note della chitarra classica di Andrea Congia e dalle launeddas di Andrea Contu, che ispirerà anche i balli tradizionali al termine della rappresentazione. L’evento è organizzato dal Comune di Tertenia e dalla pro loco. Pubblicato nel 2006 da Einaudi, “Memoria del vuoto” narra le vicende di Samuele Stochino, uno dei più famosi banditi sardi. In un’unione linguistica di sardo e italiano, la crudezza e divorante ferocia della “Tigre d’Ogliastra”sono ingentilite, tra leggenda e realtà, dall’abile penna dell’autore, Marcello Fois. (l.cu.)

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Elezioni regionali, il centrodestra ancora spera nel ribaltone

Le nostre iniziative