nuoro
cronaca

Nuoro: città più sicura anche di notte

Vertice in prefettura per discutere dell'ordine pubblico in città. Presente all'incontro anche il sindaco Andrea Soddu al quale è stato chiesto l'impegno dei vigili urbani nei controlli


17 luglio 2015


NUORO. La sicurezza della città è stata l’argomento principale della riunione del Comitato provinciale per l’ordine pubblico convocato giovedì 16 dal prefetto Ninni Meloni e al quale ha partecipato per la prima volta anche il sindaco Andrea Soddu. L’obiettivo della riunione era quello di fare il punto sulla situazione in città in particolare nel periodo estivo, soprattutto per evitare che le notti dei fine settimana si trasformino in incubi per i nuoresi che restano in città.

Sono stati due i punti sui quali il prefetto si è soffermato: maggiore presenza dei vigili urbani anche nelle ore serali e notturne, con una conseguente e più stretta collaborazione con le altre forze dell’ordine impegnate nel controllo del territorio e poi la videosorveglianza.


«La situazione a Nuoro non è allarmante – ha spiegato il prefetto Meloni, al termine del comitato –, ma se non vogliamo che la diventi dobbiamo continuare a vigilare con la stessa attenzione. Bisogna lavorare in maniera capillare sul versante della prevenzione e da questo punto di vista la videosorveglianza è fondamentale. Così come è importante la polizia municipale. Abbiamo parlato con il sindaco proprio per trovare la maniera migliore per utilizzare i vigili urbani in maniera più funzionale, migliorando il servizio e, soprattutto, sfruttando meglio le loro importanti specificità professionali».


L’obiettivo è quello di aumentare i controlli nelle ore notturne per migliorare la vivibilità in città, anche dal punto di vista del decoro. Il sindaco ha garantito il massimo impegno su tutti i fronti, assicurando interventi nel più breve tempo possibile, anche se deve fare i conti con le criticità della struttura amministrativa. A cominciare dai vigili urbani, ancora senza comandante dopo le dimissioni di Cinzia Piras, Senza sottovalutare l’importanza della necessaria riqualificazione del personale che dovrà operare a stretto contatto con le altre forze dell’ordine in situazioni difficili.


Impegni, quelli di Andrea Soddu, che sono stati particolarmente apprezzati dal prefetto Meloni, molto rigoroso nel contrasto alla criminalità e all’illegalità diffusa e attento alle richieste della popolazione per quanto riguarda la sicurezza e la vivibilità. (plp)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.