Nasce la laurea per esperti in protezione civile

Cresce l’offerta formativa dell’ateneo nuorese. Tra le novità la scuola di lettura e scrittura

NUORO. Aumenta l’offerta formativa dell’università di Nuoro. Molte le novità dal prossimo anno accademico. Si parte con la facoltà di Scienze Forestali, dove sarà attivata una nuova laurea specialistica con indirizzo sulla protezione civile, grazie a un’intesa siglata con l’agenzia regionale Forestas. E poi ci sarà la prima edizione della summer school sul futuro dei diritti umani in Europa, in programma dal 18 al 23 luglio, organizzata dal dipartimento di Giurisprudenza dell’università di Sassari. Grande attesa anche per la scuola di scrittura e lettura diretta da Massimo Onofri, docente di letteratura italiana all’ateneo turritano.

Un rilancio in grande stile quello dell’università nuorese presentato ieri nella sede centrale di via Salaris da Fabrizio Mureddu, commissario straordinario del Consorzio universitario. «L’università di Nuoro riparte da qui. Da nuovi corsi di laurea e da un’offerta formativa aperta al mondo».

Grazie a una convenzione siglata con l’agenzia regionale Forestas partirà a settembre la laurea specialistica con indirizzo protezione civile. «Un corso unico in Italia – ha detto Antonello Pazzona, direttore del dipartimento di agraria dell’università di Sassari – L’obiettivo è formare nuovi dottori forestali specializzati nella difesa dell’ambiente e del territorio». Importanti novità anche per il corso di laurea in infermieristica: l’obiettivo è aumentare i 30 posti disponibili nella sede di Nuoro. Si arricchisce anche l’offerta della facoltà di giurisprudenza di Sassari: oltre al corso di laurea triennale in Scienze giuridiche e alla possibilità di conseguire la magistrale in giurispudenza grazie alle lezioni in videoconferenza, nasce la summer school “The future of human rights in Europe”, un laboratorio per discutere di migrazione, libertà religiosa e violenza domestica.

Voluta dalla facoltà di scienze umanistiche di Sassari, partirà a ottobre la scuola di scrittura e lettura diretta dal docente di letteratura italiana Massimo Onofri. Oltre alle tecniche di lettura, gli studenti impareranno a scrivere la trama di un romanzo e a disegnare i personaggi per capire se il loro sogno di diventare scrittori può trasformarsi in realtà. Ospite d’onore sarà Paolo Giordano, l’ autore de “La solitudine dei numeri primi”. «La Sardegna, e il Nuorese in particolare, ha la percentuale più bassa di laureati in Europa – ha detto il sindaco Andrea Soddu – Per questo bisogna diffondere l’istruzione universitaria, anche nelle zone interne, perché solo con la cultura questo territorio può sperare in un futuro». (g.z.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes