Tortolì, casa occupata poi liberata

«Sono nella graduatoria Area, ma sono rimasta fregata»

«Questo pomeriggio abbiamo occupato questa casa popolare a Monte Attu, in via Fra Locci Becciu, dove non c’è nessuno. Ne ho bisogno, ho una bambina di 9 mesi e un marito disoccupato e abbiamo vissuto finora da mamma». C.N.,intorno alle 20.15, dopo avere avuto assicurazioni che del suo caso si parlerà in Comune, insieme al marito ha lasciato libera la casa. La donna spiega: «Sono sempre in graduatoria per le case Area. Avrebbero dovuto assegnarmene una, ma mi avevano detto che non c’era bisogno che mi sposassi. Così ho fatto e sono rimasta fregata. Ora attendo una soluzione certa». Fuori dal cancello ci sono i genitori del 43enne che stava nell’abitazione e che manca da un mese perché a Montecatini per un mese di lavoro, ma tornerà entro 10 giorni. Dice la madre: «In questa casa ci stava una mia anziana zia che ho accudito negli ultimi tre anni della sua vita. Quando è morta è venuto mio figlio di 43 anni, , disoccupato e separato, con due figli». Sul posto sono intervenuti i carabinieri guidati dal maresciallo Marcello Cangelosi. (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes