nuoro
cronaca

Per i cittadini ogliastrini redditi inferiori alla media

Nella provincia la cittadina costiera mantiene il primato di centro più ricco Perdasdefogu supera Lanusei: in coda si piazzano Tertenia, Triei e Osini


26 ottobre 2016 di Lamberto Cugudda


Dichiarazioni dei redditi 2015 (quindi relativi ai redditi 2014): Tortolì-Arbatax continua a essere in cima alla lista ogliastrina dei centri più ricchi, mentre il più povero risulta Osini (nella vallata del Pardu). Nel territorio il reddito medio è di 13.804 euro, molto più “leggero” rispetto alla media sarda, pari a 16.440 euro, e anche a quella nazionale, che tocca quota 19.096 euro. Un’approfondita analisi la si può trovare nel sito Agugliastra.it, a opera di Giorgio Altieri, che pone in evidenza un dato molto significativo: «In Ogliastra la quota maggiore di contribuenti (14.603 pari al 39 per cento) non raggiunge i 10mila euro di reddito. Sommando i redditi percepiti dai 37.593 contribuenti si ottiene che il totale del reddito imponibile in Ogliastra ammonta a circa 541 milioni di euro». Su Augliastra.it viene anche sottolineata la classifica a livello territoriale Ogliastra: «La ricchezza maggiore in Ogliastra è detenuta dal Comune di Tortolì con un reddito totale di quasi 120 milioni di euro e un reddito medio di 16.436 euro, posizionandosi al 31esimo posto nella classifica regionale come ricchezza procapite. Il Comune di Perdasdefogu con un reddito medio di 15.962 euro, conferma il sorpasso effettuato già l'anno precedente ai danni di Lanusei con € 15.819. A seguire si piazzano Girasole con 14.766 euro e Ussassai (uno dei tre più picocli centri ogliastrini) con 14.504 euro, che generano una tipologia di reddito diametralmente opposto. Se il Comune costiero (Girasole) ha il record ogliastrino per quota di reddito da lavoro dipendente (63 per cento), il Comune delle “mele trempa orrubia” ha il record poco invidiabile di quota di reddito da pensione (49 per cento)». Giorgio Altieri fa rilevare come, andando avanti sotto la fascia dei 15mila euro, si trovano Ulassai, nella vallata del Pardu, (con un reddito pari a 14.467 euro), seguito da un altro centro costiero, ovvero Barisardo Barisardo (14.258 euro) e Jerzu, sempre nella vallata del Pardu (14.168 euro). «Tra i 14 e i 13mila euro di reddito medio – prosegue – troviamo Lotzorai, Ilbono, Arzana, Villagrande Strisaili, Urzulei, Cardedu, Loceri, Elini, Seui e Baunei. A chiusura della classifica ogliastrina ci sono Gairo, Talana, Tertenia, Triei e Osini. Quest’ultimo sotto i 12mila euro di reddito».

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.