Stefano Deliperi: si faccia chiarezza sull’uso dei soldi

Stefano Deliperi, anima della onlus Gruppo di intervento giuridico, associazione da sempre in prima linea per la difesa dell’ambiente, interviene sul caso Baunei.«In questi ultimi giorni – scrive...

Stefano Deliperi, anima della onlus Gruppo di intervento giuridico, associazione da sempre in prima linea per la difesa dell’ambiente, interviene sul caso Baunei.

«In questi ultimi giorni – scrive – emerge dalle cronache un curioso modo di gestire quella perla ambientale del Mediterraneo rappresentata da Cala Mariolu. L’Amministrazione comunale di Baunei vorrebbe che qualsiasi escursionista o bagnante passasse sistematicamente per le sue mani per manifestati motivi di tutela ambientale… e un po’ meno manifestati motivi di versamento dell’importo del biglietto d’accesso.

A parte il fatto che tuttora non appare chiara la destinazione finale degli importi riscossi (è ancora di pertinenza dell’Associazione “Club di prodotto Supramonte di Baunei”? Se sì, a che titolo, visto che si tratta di soldi pubblici?), sarebbe da comprendere se e con quali atti sia stato autorizzato il nuovo pontile infisso nella roccia (“struttura … realizzata con elementi metallici ancorati alle rocce a mare e saldati tra loro”), realizzato dopo che il precedente – amovibile – era stato spazzato via dalla forza del mare».

« Non sarebbe ora – conclude la nota su Baunei di Stefano Deliperi –, una volta per tutte, che vi sia piena trasparenza, chiarezza e accertata legalità nella gestione di beni ambientali così rilevanti?». (p.me.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes