Bosa, in cimitero 110 nuovi loculi

In appalto i lavori per la realizzazione delle tombe A disposizione del Comune fondi per 250mila euro

BOSA. Dopo una lunga fase tecnico burocratica si chiude l’iter che permetterà agli uffici comunali competenti di bandire la gara d’appalto per la costruzione di nuove tombe e sistemare l’area interna del cimitero di Bosa. A disposizione ci sono 250mila euro, per buona parte frutto di un finanziamento concesso dalla Regione. Grazie a questi fondi sarà possibile realizzare 110 nuovi loculi e una cinquantina di ossari, rispettando la tipologia edilizia già esistente nel camposanto. «L’auspicio è che gli uffici possano procedere a breve con l’appalto e quindi l’avvio dei lavori, che permetteranno di rispondere alle esigenze e alle richieste della popolazione» dicono dal Comune.

La richiesta di un finanziamento per la realizzazione di nuovi loculi, dopo un periodo piuttosto complesso, era partita da Bosa alla volta di Cagliari a luglio 2017 (amministrazione Mastino). Era stato poi necessario attendere il dicembre 2018 per avere dalla Regione i fondi necessari e la delega per l’attuazione del progetto da parte del Comune. Pinao che prevede un impegno di spesa pari a 225mila euro di fondi regionali a cui si sono aggiunti, nel novembre 2019, i 25mila euro di fondi delle casse comunali. Si è passati quindi all’affidamento dell’incarico di “Progettazione, direzione lavori, coordinamento della sicurezza ed esecuzione dei lavori” ad un professionista, con una convenzione stipulata a febbraio 2020. La giunta Casula ha approvato il progetto di fattibilità tecnico economica ad aprile, mentre l’autorizzazione della Direzione generale della pianificazione urbanistica e territoriale e della vigilanza edilizia è arrivata in Comune ai primi di luglio, con iter completato nei giorni scorsi, dall’ok al progetto esecutivo da parte della giunta Casula. «Abbiamo inoltre concordato con la Commissione comunale statuto e regolamenti, di rivedere il regolamento cimiteriale – spiega il sindaco Piero Franco Casula –. Si sono presentati aspetti e limiti molto particolari, che generano situazioni complesse da affrontare nel concreto».

Altro problema da risolvere quello, dopo vari lavori in cimitero, dell’illuminazione votiva, che in alcune aree presenta problemi. «Anche in questo caso – conclude il sindaco – sarà necessario attivarsi appena possibile per trovare una soluzione».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes