Via ai lavori di recupero dell’ospedale vecchio

Nella struttura di via Demurtas riapre il cantiere interrotto da alcuni anni Grazia Cattina: «Diventerà una Casa della salute con diversi ambulatori e medici»

NUORO. Affidati i lavori per completare gli impianti, e a breve saranno aggiudicati anche quelli per portare a termine le opere edili interne: poi, a interventi ultimati, l’ex ospedale vecchio si prepara a diventare una “Casa della salute”. Una struttura socio-sanitaria integrata che ospiterà al suo interno gli ambulatori dei medici di medicina generale, quelli dei pediatri di libera scelta, e di tutti i medici specialisti che finora sono nei locali dell’ex Inam di via Manzoni, insieme agli ambulatori del servizio di Igiene pubblica, che ora si trova in via Trieste 80.

A distanza di alcuni anni dallo stop ai lavori, e di finanziamenti utilizzati, il cantiere nel vecchio ospedale San Francesco è stato riaperto da alcuni giorni. E per portarlo a compimento è pronto un milione e 150mila euro finanziato dalla Regione attraverso i fondi comunitari Por destinati, per l’appunto, a realizzare le Case della salute.

I lavori, nel cantiere dell’ospedale vecchio erano stati interrotti in modo definitivo nel febbraio di tre anni fa, «a causa – precisa l’Ats, l’azienda tutela salute – del fallimento della ditta esecutrice». I lavori per completare gli impianti sono stati già aggiudicati e in base al contratto dovrebbero essere terminati da qui ai prossimi sei mesi: se ne occuperà la ditta Caiec che sin dal momento della presentazione dell’offerta ha dichiarato che si avvarrà di imprese locali. Ma anche i lavori di completamento edile, a quanto pare, saranno affidati entro breve.

Il percorso per affidare i lavori è già cominciato: saranno assegnati tramite una gara d’appalto rivolta a imprese specializzate in interventi su immobili sottoposti a tutela da parte del ministero dei Beni culturali.

«A lavori ultimati – spiega il direttore dell’Assl – Grazia Cattina – Nuoro avrà una struttura socio–sanitaria integrata che ospiterà la Casa della Salute, con gli ambulatori dei medici di Medicina Generale, dei pediatri di libera scelta nonché di tutta la specialistica ambulatoriale ora ubicata nel locali dell’ex Inam di via Manzoni, del consultorio familiare di via Lamarmora, dell’Igiene Pubblica di viale Trieste e dei medici di continuità assistenziale di via Deffenu». (v.g.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.
WsStaticBoxes WsStaticBoxes