Perdite idriche e reti al collasso, il sindaco Congiu scrive all’Egas

OLIENA. Considera inadeguata Abbanoa per far fronte alle richieste di intervento «per la risoluzione delle numerose perdite idriche e collassi di reti fognarie» che interessano il suo Comune, il...

OLIENA. Considera inadeguata Abbanoa per far fronte alle richieste di intervento «per la risoluzione delle numerose perdite idriche e collassi di reti fognarie» che interessano il suo Comune, il sindaco Bastiano Congiu, con una lunga e dettagliata lettera chiede l’intervento di Egas, l’Ente di Governo dell’Ambito della Sardegna come supporto, al fine di cercare di risolvere l’ormai insostenibile situazione. «Le reti idriche e fognarie del Comune di Oliena versano in condizioni critiche e non passa giorno senza che ci siano nuove segnalazioni – scrive Congiu – Risultano irrisolte situazioni di importanti perdite e di crolli fognari segnalati da oltre 2 mesi e che creano non pochi disagi alla normale viabilità (pavimentazione scivolosa e crolli del manto stradale), oltre che danni ai beni pubblici e privati (continue infiltrazioni negli edifici)». Per il sindaco, nei fortunati casi di intervento, pur constatando la criticità della linea, spesso completamente ammalorata, «si interviene con sistemazioni solo parziali che “risolvono” il problema solo per brevissimo tempo, ritrovandoci quindi (vedi ad esempio il caso di Piazza Santa Maria) a richiedere interventi continui per lo stesso tratto di linea». «Abbiamo – aggiunge – segnalato anche dei casi di importantissime perdite che andavano ad “allagare” i cortili dei privati, vedi via Baronia. Pertanto la situazione idrica e fognaria del nostro comune, non è quindi quella della “best practices a livello nazionale”, che viene presentata con grande enfasi da Abbanoa sul loro sito. Inoltre riteniamo che oltre ad un irresponsabile spreco di un bene primario, tutto ciò determina continui interventi sul manto stradale, con provvisori ripristini in cemento, senza l’apposizione dello strato finale in bitume e considerato che il centro storico risulta in gran parte pavimentato con ciottolato e lastre in granito, i ripetuti interventi stanno completamente rovinando la pavimentazione stessa». «Tra l’altro – ricorda il primo cittadino – Oliena risulta ancora beneficiaria di quel progetto di ammodernamento/sostituzione delle vecchie linee, per il tratto riguardante soprattutto il centro storico. Tale intervento risulta solo avviato e mai portato a conclusione. Chiediamo pertanto ad Egas di intervenire con urgenza nei confronti di Abbanoa, affinché si attivi in tempi celeri per tutte le richieste di intervento che ancora oggi sono in attesa di risoluzione».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes