A Mamoiada una mostra celebra le Tappas

Da domani al Museo delle maschere mediterranee le foto di Mauro Melis e Margherita Donà

MAMOIADA. La Cooperativa Viseras inaugura la mostra "ErediTappas" di Mauro Melis e Margherita Donà presso la sala consiliare al Museo delle Maschere Mediterranee, da domani, domenica primo novembre, sino a giovedi 31 dicembre 2020. “ErediTappas” è un'idea sperimentale di Mauro Melis e Margherita Donà che fonde Data Visualization e Comunicazione Visiva, per svelare quello che i numeri non dicono. Vuole essere la memoria storica della manifestazione Sas Tappas a Mamoiada, giunta alla 17a edizione. Un atto d’amore per Mamoiada, innanzi tutto. E un esperimento. Due mondi, quello analitico dei dati e quello artistico della comunicazione visiva, si uniscono per svelare quello che i numeri non dicono. Una scommessa, ancora. La voglia di credere che ogni competenza, anche la più specifica, possa arricchire un territorio, e che dall’altra parte ci sia una comunità sempre pronta ad accogliere il cambiamento. Ancora, un archivio: la raccolta di tutte le tappe partecipanti alle varie edizioni de Sas Tappas. E la creazione di una memoria storica che rifletta sul passato, gettando le basi per un futuro più consapevole. Per la coop Viseras un augurio, infine: «Che questa mostra possa spronare chi ha sempre voluto aprire una tappa e rendere più che mai fiero chi ogni anno si riconferma. Perché in fondo la vera essenza delle Tappe siete voi, Mamoiadini. Ma soprattutto “Ereditappas” sono 17 poster che vi parlano con tono leggero e a tratti pop, per stuzzicare la vostra curiosità e, perché no, strapparvi un sorriso», concludono i soci della cooperativa Viseras.

La mostra è l’occasione per visitare il Museo delle Maschere Mediterranee, una delle più ampie panoramiche delle figure caratteristiche del carnevale barbaricino che offre anche la possibilità di conoscere le maschere di altri popoli.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes