Il sindaco Soddu: «Con gli allevatori ma priorità alla salute»

NUORO. Le prime rassicurazioni arrivano dal sindaco di Nuoro Andrea Soddu, attualmente in quarantena perché risultato positivo al Covid 19. «Proprio in questi giorni abbiamo ricevuto in Comune la...

NUORO. Le prime rassicurazioni arrivano dal sindaco di Nuoro Andrea Soddu, attualmente in quarantena perché risultato positivo al Covid 19. «Proprio in questi giorni abbiamo ricevuto in Comune la richiesta di un allevatore al quale abbiamo risposto che avremmo studiato il caso – spiega Soddu –. La questione che a prima vista pare semplice nasconde numerose complicazioni che richiedono la valutazione caso per caso. Abbiamo nell’immediato contattato il Servizio di Igiene pubblica che hanno sottolineato il fatto che nessuno può dare un permesso simile. Che alcuni sindaci l’abbiano fatto non significa che sia una cosa che si possa fare». E aggiunge: «Credo che sia da irresponsabili dare un permesso senza aprire una istruttoria per capire le necessità delle persone che ne faranno richiesta e se esiste un reale rischio la vita degli animali». Ma a far riflettere il sindaco di Nuoro sono le possibili conseguenze che l’autorizzazione potrebbe far emergere. A partire dalla salute degli stessi cittadini in quarantena. «Intanto bisogna capire che la quarantena ha una valenza sanitaria che riguarda sia la salute degli altri che quella del diretto interessato. Bisogna mettere in conto che le persone recandosi nella propria azienda possano ammalarsi per il freddo, e che nell’arco dei 15 giorni possano scatenare la malattia Covid 19, compromettendo in maniera la salute – dice –. Sono dalla parte dei pastori e cercheremo di fare il possibile per aiutarli in questo momento difficoltoso ma come sempre è mio dovere mettere al primo posto la salute delle persone». Posizione netta e chiara che lascia uno spiraglio aperto ai casi in cui il rischio per la vita degli animali sia realmente presente. (s.v.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes