Calvisi: «All’ospedale da campo medici e infermieri militari»

NUORO. «Accogliendo la richiesta dell’assessorato alla Sanità della Regione e del sindaco Soddu, la Difesa invierà 5 medici, 6 infermieri militari oltre ad un numero ancora da definire di personale...

NUORO. «Accogliendo la richiesta dell’assessorato alla Sanità della Regione e del sindaco Soddu, la Difesa invierà 5 medici, 6 infermieri militari oltre ad un numero ancora da definire di personale in supporto logistico della Brigata Sassari, nell’ospedale da campo recentemente allestito dalla Croce Rossa e dalla Protezione Civile nella città di Nuoro». A dichiararlo è il sottosegretario alla Difesa, Giulio Calvisi, con delega alla Sanità Militare che sottolinea l’impegno della Sanità militare in Sardegna e ringrazia il comandante del comando operativo di vertice interforze, generale Luciano Portolano e il capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, per aver messo in campo, in tempi molto brevi, tutto il supporto e le risorse necessarie per contribuire a soddisfare le esigenze dei cittadini nuoresi. «Il personale consentirà l’apertura dell’ospedale, che sarà quindi operativo ed ospiterà un reparto Covid semi-intensivo con 20 posti letto e relativi servizi. L’impiego dei nostri medici militari contribuirà ad alleggerire la pressione sull’ospedale San Francesco di Nuoro.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes