Non coltivavano cannabis, due uomini prosciolti dal gup

TRIEI. Sentenza di non luogo a procedere ieri mattina per due ogliastrini, Federico Cualbu 44 anni di Girasole e Manuele Tangianu 43 di Triei, accusati di far parte del gruppo di “coltivatori diretti”...

TRIEI. Sentenza di non luogo a procedere ieri mattina per due ogliastrini, Federico Cualbu 44 anni di Girasole e Manuele Tangianu 43 di Triei, accusati di far parte del gruppo di “coltivatori diretti” di una piantagione di cannabis nelle campagne di Girasole. Il gup del Tribunale di Lanusei, Mariano Arca, ha accolto le tesi dei difensori dei due uomini, gli avvocati Paolo Pilia e Mauro Pilia. La vicenda risale al settembre dello scorso anno quando i due vennero arrestati dalla Polizia di Stato che si era imbattutianella piantagione, nascoste tra altre piante. 613 il numero delle piante, una bella produzione seguita passo passo, con tanto di sistema di irrigazione e cure dispensate dai “conduttori” alcuni dei quali vennero arrestati in flagranza e che sono stati giudicati con il rito immediato o hanno patteggiato. Per Cualbu e Tangianu, scarcerati dal gip già all'indomani della misura cautelare in carcere perché evidentemente il quadro probatorio non era sufficientemente fondato, si è proceduto con il rito ordinario sino al proscioglimento di ieri mattina.(g.f.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes