Tortolì, cantieri e viabilità la nuova fase dei lavori

Completamento della Orientale Sarda e avvio del progetto per la Trasversale Cannas: «Notizie attese da anni che se realizzate rilanceranno il territorio»

TORTOLÌ. Il nuovo anno inizia con il segno positivo per l’Ogliasstra: consegnati i lavori per il completamento del quarto lotto (secondo stralcio) della strada statale 125 Orientale Sarda, tra Barisardo e Tortolì, e affidamento da parte della Regione a una società in house della predisposizione del progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione della trasversale sarda, che collegherebbe Oristano a Tortolì-Arbatax. Un sogno che dura da oltre 35 anni e che l’Ogliastra intera spera possa realizzarsi. Due notizie tanto attese dal sindaco Massimo Cannas che entusiasta dichiara: « Questo è un cantiere che ha subito fin troppi ritardi negli anni e per il quale il territorio unito, con i sindaci e i cittadini, ha fortemente combattuto. Diversi sono stati gli incontri e le interlocuzioni per il riavvio di quest’opera di fondamentale importanza. Si ringrazia l’Anas e l’assessorato regionale ai Lavori pubblici, per il riavvio del cantiere che costituisce un passo decisivo per il completamento dell’intero tracciato e quindi il collegamento più rapido e sicuro tra Cagliari e l’Ogliastra». Il primo cittadino, inoltre, ha appreso con piacere l’annuncio della giunta regionale sull’affidamento del progetto di fattibilità della trasversale sarda. «Un’opera – rimarca – voluta dal presidente Solinas e dal compianto assessore Frongia per superare l’isolamento di alcuni territori. Un progetto molto complesso di cui si parla da anni, ma se realizzato sicuramente strategico. Con l’avvio della progettazione si pone un primo tassello per la realizzazione di un collegamento fondamentale per il rilancio anche del nostro porto e dell’aeroporto, delle aree industriali e produttive del nostro territorio». Cannas conclude rimarcando che si tratta di una viabilità che dimezzerebbe i tempi di percorrenza e metterebbe in sicurezza il collegamento coast to coast, ponendo in comunicazione zone interne e con alto valore turistico-ambientale con la costa. «L’obiettivo – come aveva spiegato allora l’assessore ai Lavori pubblici – è creare una connessione veloce e sicura tra Oristano e Arbatax, mettendo in comunicazione la Ss 131 alla Statale 125-Orientale sarda, senza passare da Nuoro o da Cagliari. Si procederà all’adeguamento della viabilità esistente tra Oristano e Allai, e alla realizzazione di un tracciato prevalentemente in variante, tra Allai e Tortolì-Arbatax, nel tratto che si sviluppa nella provincia di Nuoro».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes