Covid, l'Ipsia di Tortolì segue il Dpcm e riapre: in classe metà degli studenti

Mentre l'ordinanza della Regione dispone il ritorno a scuola soltanto per il primo febbraio

TORTOLÌ. La Regione Sardegna, pur essendo in zona gialla, ha stabilito di far rientrare gli alunni in classi il primo febbraio, ma dopo la pubblicazione del Dpcm c'è chi ha deciso di far ritornare il 50 per cento degli studenti in classe già da oggi. È il caso, forse unico nell'Isola, dell'Istituto Ipsia, Agrario, Nautico, Alberghiero e SocioSanitario Ianas di Tortolì.

Ieri 17 gennaio il dirigente scolastico Gian Battista Usai ha anche scritto al prefetto di Nuoro per comunicare il riavvio delle lezioni in presenza per circa 400 degli 800 studenti divisi nei vari plessi scolastici del capoluogo ogliastrino. «La scelta dipende esclusivamente dal Dpcm - spiega all'Ansa il dirigente scolastico - mentre l'ordinanza regionale è un solo atto amministrativo». Insomma, una decisione legata alla gerarchia delle fonti del diritto.

Nella circolare interna pubblicata sul sito dell'istituto si ringrazia tutto il personale «per la collaborazione» e si ricorda «a tutti la necessità di seguire, se possibile in modo ancor più rigoroso, i protocolli di comportamento stabiliti dal Regolamento pubblicato sul sito dell'Istituto fra i quali l'uso continuo della mascherina, il distanziamento di almeno un metro e il ricorso sistematico al lavaggio o sanificazione delle mani». (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes