Scuola di musica, lezioni in presenza

Riprendono i corsi individuali dei vari strumenti e di canto Tariffe invariate nel quarantesimo anno dalla istituzione

NUORO. Sono ripresi i corsi di insegnamento della scuola civica di musica “Antonietta Chironi”. Le lezioni individuali si tengono in presenza, in totale sicurezza e nel rispetto di tutte le disposizioni previste dalle norme sanitarie in vigore. In totale sono 237 gli studenti iscritti alla scuola, suddivisi tra corso ordinario (pianoforte, violino, violoncello, chitarra, flauto, clarinetto, sassofono, canto lirico o barocco), corso propedeutico musicale dedicato ai bambini dai 4 anni in su, corso amatoriale di musica moderna per chitarra, basso elettrico, pianoforte e tastiera, batteria, canto moderno e un corso di musica etnica per organetto.

«Lo scorso anno scolastico – spiega il direttore Andrea Ivaldi – è stato molto complicato a causa delle restrizioni dovute alla pandemia e la frequentazione a distanza dei corsi ha influito sul regolare svolgimento dei programmi. Viviamo ancora un periodo di difficoltà dovute anche all’incertezza economica che stanno attraversando molte famiglie, per questo ringrazio la Giunta comunale che ha lasciato invariata la retta di iscrizione. L’augurio – continua Ivaldi – è che nel 2021 si possa tornare a fare musica tutti insieme, anche con il coinvolgimento dell'intera città, anche perché quest’anno ricorrono i quarant’anni della fondazione della scuola».

L’anniversario della scuola coincide con quello dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, ricorrenza che l’amministrazione ha deciso di celebrare con una serie di iniziative culturali.

«La scuola civica di musica compie 40 anni ed è ormai una realtà consolidata della nostra città – afferma il sindaco Andrea Soddu –, ma il nostro obiettivo è quello di farla crescere ancora e farla diventare sempre di più un punto di riferimento per tutto il territorio. Se quest’anno, come speriamo, riusciremo a sconfiggere il virus e tornare a una vita il più possibile normale, è nostra intenzione coinvolgere attivamente studenti e insegnanti nelle celebrazioni che vogliamo programmare per l’anniversario dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda».

«L'avvio delle lezioni e il ritorno degli studenti in aula, seppur ancora con restrizioni, è ciò per cui ci siamo impegnati», aggiunge l’assessora alla Pubblica istruzione Fausta Moroni. «L’augurio di tutti è che sia un primo passo verso la ripresa della normale attività didattica in tutte le scuole».

©RIPRODUZIONE RISERVATA.
WsStaticBoxes WsStaticBoxes