Chirurgia chiusa a Nuoro, il sindaco: "Vogliono depotenziare il San Francesco? Non lo consentiremo"

NUORO. Un reparto fondamentale, Chirurgia generale, che chiude temporaneamente i battenti perché in corsia ruotano solo 4 specialisti; un altro, Chirurgia vascolare, che rischia la stessa sorte a stretto giro di posta. L'ospedale San Francesco, che nel tempo si è confermato un riferimento isolano nel campo sanitario, sta vedendo smantellate, pezzo dopo pezzo, le sue eccellenze. L'interruzione dell'attività chirurgica ha suscitato la dura reazione di amministratori e rappresentanti istituzionali. In prima linea, il sindaco Andrea Soddu, che tra l'altro dice: «Nasce il sospetto che si voglia coscientemente e progressivamente depotenziare il nostro ospedale per ridisegnare la geografia della sanità isolana. Se fosse, non lo consentiremo». Accuse anche dalla deputata nuorese Maria Lapia.

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes