Sporcizia e abusivi in via Kandinsky

I residenti chiedono l’intervento della proprietaria Area «Spazi comuni occupati e traffici sospetti: aiutateci» 

NUORO. A distanza di mesi, e nonostante le segnalazioni ripetute, l’unico scenario cambiato è l’assenza del cavallo e della capra che da tempo si muovevano e brucavano le erbacce nel cortile condominiale tra gli occhi increduli di diversi residenti che non sapevano più se le loro, fossero palazzine normali o piuttosto la succursale di un’azienda agricola, con diverse presenze abusive, e nei dintorni pure il sospetto di un fiorente spaccio di droga.

Gli unici scomparsi, dunque, nelle case popolari di via Kandisky, all’altezza del numero civico 7, sono proprio i due quadrupedi, ma per il resto la situazione è rimasta pressoché identica a quando l’avevano denunciata all’Area alcuni residenti disperati. Anzi, a ben guardare, se possibile è persino peggiorata. Ci sono spazzatura che si infila tra sottoscala e spazi comuni, sporcizia abbandonata, tavole di legno, inferriate, pronti a venire utilizzati in qualche modo, materiale e attrezzi da muratori. E c’è, soprattutto, la pazienza ormai finita di chi, in quelle palazzine di via Kandinsky, ci abita dalla loro costruzione, da parte dell’allora Iacp, nella metà degli anni Settanta. «Adesso sono di proprietà di Area – spiegano i condomini – e il problema è che da tempo, pandemia o meno, con i loro uffici è diventato impossibile parlare o anche solo mettersi in contatto. Ai telefoni non risponde nessuno e non sappiamo come fare per rinnovare la nostra richiesta di intervento immediato. Erano venuti qui solo una volta, diversi anni fa, in seguito a ripetute richieste di intervento ma poi evidentemente non ha prodotto alcun effetto. La vedete da voi, anche ora, com’è la situazione qui fuori: spazzatura dappertutto lasciata da persone poco civili, e poi da qualche tempo gli scantinati occupati abusivamente sono diventati una sorta di cantiere aperto, evidentemente c’è chi sta allargando qualche stanza, ma certo è che lasciano un mucchio di mondezza, e che l’ambiente è diventato pericoloso, come presenze ma anche dal punto di vista igienico-sanitario». «Possibile – continuano alcune famiglie di residenti – che Area non riesca a intervenire per ripulire e risolvere il problema degli abusivi? Possibile che nessuno possa fare qualcosa per fare in modo che qui si viva in modo civile, senza dover avere paura anche solo quando si esce a certe ore? Perché tanti di noi hanno notato presenze sospette, qui intorno, e pensiamo che si stia anche spacciando droga. Non ci sentiamo affatto sicuri. Qualcuno deve intervenire subito: non ne possiamo più».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes