Non c’è più personale in Comune, appello del sindaco di Gairo

GAIRO. A.a.a. cercasi segretario comunale. L’appello arriva dal Comune di Gairo, a corto sia dell’importante figura dirigenziale che di personale amministrativo e tecnico. Se per la prima criticità...

GAIRO. A.a.a. cercasi segretario comunale. L’appello arriva dal Comune di Gairo, a corto sia dell’importante figura dirigenziale che di personale amministrativo e tecnico. Se per la prima criticità il sindaco Sergio Lorrai lancia un appello ai segretari liberi «affinché vengano a Gairo», per la seconda occorrerà espletare le procedure concorsuali previo parere del revisore dei conti che, si spera, arriverà entro brevissimo tempo. «In questi ultimi tre mesi – sottolinea a questo riguardo il primo cittadino gairese – abbiamo avuto tre pensionamenti e una mobilità». Circostanza questa che in un piccolo Comune rischia di paralizzare l’attività.

«Per questa ragione sia gli uffici sia noi amministratori stiamo lavorando ancor più del solito per gestire la quotidianità. Una quotidianità resa ancora più complessa a causa della pandemia». L’obiettivo dell’amministrazione comunale gairese, che deve fare i conti con questioni di carattere urbanistico sia lungo la costa sia nell’abitato, sorto dopo la drammatica alluvione che distrusse il vecchio borgo a valle dell’attuale abitato, è dotarsi delle figure professionali necessari. «Con il nuovo personale – conclude il sindaco Lorrai – potremo portare avanti le idee e i progetti da noi prospettati in campagna elettorale. La mancanza del segretario, inoltre, non agevola di certo questo stato di cose ma, come ovvio, rende tutto più complicato. Per questo ci rivolgiamo ai segretari liberi».

Le stesse difficoltà le sta vivendo il centro di Cardedu, altra costola di Gairo vecchia. Anche qui il Comune guidato da Matteo Piras è a corto di personale e stenta a portare avanti gli interventi in agenda, alcune dei quali particolarmente urgenti come la ristrutturazione della scuola del paese, dichiarata inagibile nel dicembre del 2018, e la messa in sicurezza del lungomare di Museddu, distrutto dalle mareggiate. E ora, rinviati causa Covid 19 per diverse volte i concorsi per un ingegnere e un geometra da destinare all’ufficio tecnico, l’amministrazione comunale è finalmente pronta ad espletare il concorso.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes