Turismo e rete ferroviaria, via al piano

Macomer, il Comune aderisce al percorso per i 100 anni del viaggio di Lawrence

MACOMER. Anche l’amministrazione comunale di Macomer ha aderito al programma “D.H. Lawrence” finalizzata alla valorizzazione dell’offerta complessiva dei territori attraversati dalla rete ferroviaria.

La giunta esecutiva, presieduta dal sindaco Antonio Succu, ha approvato il progetto e ha aderito al protocollo d’intesa che vede coinvolti numerosi comuni del centro Sardegna e la provincia di Nuoro. L’iniziativa è inserita nell ambito delle manifestazioni programmate per l’anno i corso che coincide con il centenario del Viaggio di D.H.Lawrence in Sardegna (dal 6 al 10 gennaio1921), si avvale del sostegno dell’assessorato regionale del Turismo unitamente all’assessorato dei trasporti e dell’Arte per celebrare il centenario del viaggio di D.H.Lawrence compiuto nell’Isola un secolo fa.

La ricorrenza ha stimolato gli enti locali interessati dalla tratta ferroviaria, realizzata tra il1888 ed il1893, conosciuta come il percorso del“Trenino Verde”.

I comuni che hanno aderito all’iniziativa sono quelli di Macomer, Birori,Bortigali, Silanus, Lei, Bolotana, Illorai, Orotelli, Oniferi, Nuoro, Sindia, Tinnura, Tresnuraghes, Modolo, Bosa e la provincia di Nuoro (come ente capofila del progetto è il comune di Macomer).

«Lo scopo è quello di promuovere lo sviluppo economico e sociale della comunità, assumendo le iniziative atte a raforzare la collaborazione con la Regione, con gli altri enti sovracomunali e con gli altri comuni della zona» si legge nell’atto deliberativo adottato dall’esecutivo di Macomer.

Il protocollo d’intesa passerà al vaglio delle altre istituzioni interessate al progetto che punta, attraverso una serie di eventi speciali, a creare nuove occasioni di sviluppo sfruttando la presenza della tratta ferroviaria.

Si spera anche di poter recuperare le stazioni ferroviarie disseminate lungo la linea che oggi versano in uno stato di totale abbandono.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes