Dizionario etimologico dorgalese: un successo

Il libro di Andrea Deplano conquista tanti consensi. L’opera ripercorre anche proverbi e modi di dire

DORGALI. Il Dizionario etimologico dorgalese di Andrea Deplano è negli scaffali delle edicole da poco, e a Dorgali e dintorni è già un successo. Anche l’amministrazione comunale si dice orgogliosa di annunciare la pubblicazione di Andrea Deplano: «Un lavoro di ricerca frutto di uno studio scientifico lungo una vita, iniziato quando l’autore aveva appena sedici anni Uno studio che ripercorre la storia delle parole della nostra lingua fin dalle origini, così che i dorgalesi di oggi e quelli di domani, possano comprenderne appieno sia il significato, come è ovvio, sia il valore culturale e la loro potenza espressiva». «Per la prima volta nella storia la nostra cultura letteraria dorgalese si arricchisce di una importantissima opera» commenta Nino Ungredda, Colibrì, amico dell’autore che a pagina 15 gli dedica un ringraziamento particolare per il suo aiuto “per la particolareggiata conoscenza del territorio dorgalese”. «Tutto – racconta Nino Colibrì – quando l’amico Andrea ancora in giovanissima età, studiando le lingue straniere viene incuriosito da alcune similitudini linguistiche specialmente tra la lingua sarda e quella spagnola, da quel momento in poi inizia la sua ricerca che non si ferma però nelle lingue di prossimità Ma va a scavare in profondità fino ad arrivare alle lingue antichissime. Arriva a definire il significato ed anche l’origine della gran parte della nostra lingua dorgalese e anche sarda. L’opera contempla proverbi, motti sentenze e modi di dire di saggezza popolare e mette in luce antichissime parole dorgalesi. Ma – aggiunge Ungredda – c’è anche una approfondita ricerca degli usi e costumi riguardo alla gastronomia ma anche tutti gli aspetti culturali riguardo alla musica come Il canto a tenore e a chitarra e la poesia sarda, poi c’è anche una ampia descrizione di tutti i vecchi mestieri antichi, di un mondo che ormai sta scomparendo, la ricerca include tutta la toponomastica dorgalese, con tutti i toponimi della agro di Dorgali».

«C’è anche un elenco di tutte le nostre erbe officinali autoctone ed endemiche della nostra zona e di tutta la Sardegna».

«La ricerca dell’amico Andrea per arrivare a questi risultati dura ormai da ben 45 anni, con questa opera si salva per nostra fortuna oltre la metà della nostra lingua che si sarebbe persa sicuramente. Se Andrea non avesse avuto la intuizione di mettere tutto per iscritto, infatti la gran parte della attuale popolazione non parla più correttamente la lingua sarda, quindi mano a mano che muoiono le persone di una certa età un pezzo di patrimonio viene continuamente perso. Con questo lavoro – conclude Nino Colibrì – le nostre origini ed anche la nostra identità vengono messe al sicuro, e quindi possiamo arricchire noi stessi e anche tramandare ai posteri quello che è stata la Dorgali di oggi e la Dorgali antica, credo che il lavoro fatto dall’amico Andrea Deplano sia inestimabile, a lui dobbiamo tutti dire grazie per aver salvato la nostra storia». (n.mugg.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes