L’Acquario riapre con nuovi ospiti

Cala Gonone. Per il ritorno alla normalità arriva una murena tropicale da 35 kg

DORGALI. L’Acquario di Cala Gonone riemerge dalla chiusura dovuta alla pandemia e riapre i battenti nella speranza di andare incontro ad una florida stagione estiva e puntando su una grande novità: Clotilde, una murena verde tropicale della specie Gymnothorax funebris vecchia conoscenza probabilmente per molti sardi, poiché arrivò in Sardegna circa 25 anni fa all’Acquario di Alghero.

A causa della pandemia la struttura algherese ha chiuso i battenti nel novembre 2020 e quindi si è vista costretta a coordinare il trasferimento di molti dei suoi animali a Cala Gonone. Clotilde è un vero record, oltre che di longevità, anche di peso: 35 chilogramm.

Lo staff acquariologico la ha accolta con profonda gioia, ma con le dovute cautele. Le sue dimensioni e le sue caratteristiche (un suo morso sarebbe pericolosissimo) hanno richiesto molte attenzioni ed una ragionata pianificazione per poterla trasportare, oltreché adattamenti alle scenografie per la vasca da 13.000 litri destinata ad ospitarla, infatti nei primi mesi dell’anno degli scenografi professionisti sono arrivati a Gonone per realizzare nuove tane e nascondigli.

Attualmente l’Acquario è aperto nei soli week end, ma la Panaque srl., società gestrice della struttura, confida di aprire a regime quanto prima. Nel corso della stagione estiva la sicurezza sanitaria rimarrà la priorità quindi: distanziamento fisico, mascherine, sanificazione delle mani, contingentamento degli ingressi e misurazione della temperatura all’ingresso saranno le parole d’ordine per la stagione 2021. Negli anni l’Acquario di Cala Gonone è diventata una delle attrazioni più rilevanti delle vacanze a Dorgali e ogni anno viene visitato da migliaia di turisti di ogni nazionalità.

Per qualsiasi informazione e il calendario di apertura si raccomanda di fare riferimento al sito: www.acquariocalagonone.it

WsStaticBoxes WsStaticBoxes