Cibo, artigianato e cultura ritorna la Festa del gusto

Siniscola, il borgo dei pescatori si anima con l’iniziativa dell’associazione Invitas Nel lungomare di Santa Lucia va in scena l’arte culinaria dello street food

SINISCOLA. Sbarca questo fine settimana a Santa Lucia, nell’antico borgo pescatori, la festa del gusto internazionale. Un evento espositivo di tipo gastronomico che ospiterà cucine di tutto il mondo compresa quella regionale sarda. L’iniziativa è dell’amministrazione comunale e la rassegna che durerà dal 15 al 18 luglio, sarà curata dall’associazione culturale Invitas. L’edizione 2021 ha preso il via lo scorso venti giugno a Cagliari per fare poi tappa a Sassari, Capoterra, Carbonia, Arzachena per giungere questo giovedì a Santa Lucia di Siniscola prima di proseguire il tour in altri comuni isolani. Oltre allo street food un’area del lungomare della frazione siniscolese, sarà dedicata all’artigianato e all’agroalimentare, con piccoli produttori di nicchia che potranno mettere in vetrina miele, olio extravergine, bottarga, tartufo sardo.

«Una rassegna che si svolgerà in un’atmosfera di festa – dice l’assessora comunale Paola Fadda – per gustare il sapore dello stare assieme nel rispetto delle norme anti Covid. La Sardegna e il calore dei sardi sono sede di ripartenza per i più stimati ambasciatori del cibo di strada nazionale ed internazionale dopo i drammatici mesi di stop imposti alla categoria dei fieristi, che pian piano cerca di rimettersi in sesto dopo mesi bui – prosegue Paola Fadda –. Una nuova offerta gustosissima e variegata, cucinata a vista nel pieno rispetto delle tradizioni quella che verrà proposta a ospiti e turisti. Si partirà dall’ eccellenza della terra ospitante per gli amanti del maialetto sardo che si incontra con carni cucinate dal team argentino».

Non solo arrosti comunque, ma anche i primi della tradizione ligure con le trofie al pesto o la focacceria per perdersi in tanti succulenti e deliziosi panini, dai made in Usa con maxi burger da 259 gr cotti a bassa temperatura agli hot-dog o la panzotteria tradizionale pugliese. Dolci a non finire tra bomboloni giganti, crepes, torroni e tanti altro ancora. Grande protagonista infine la birra artigianale, con una grande sorpresa, a Santa Lucia arriva il primo beer bus italiano, uno scuolabus riadattato capace di contenere oltre 30 spillatrici. Non solo una Festa del Cibo di strada quella di Santa Lucia, ma un evento che crea indotto nei comuni ospitanti. Tutti gli streetfooders, team e staff organizzativo, pernotteranno per almeno sei giorni nelle località dove la kermesse fa tappa, mentre i prodotti freschi: pane, verdure, bibite e altro, verranno acquistati nelle varie attività locali. Gli altri eventi sempre realizzati sempre da Invitas saranno Sardegna produce, evento espositivo a tema sardo con produttori locali previsto nelle giornate del 28 e 29 agosto a Siniscola, e La Caletta in fiera a in calendario dal 10 al 12 settembre. Un’esposizione tutta italiana composta da produttori di ogni tabella merceologica.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes