«Il nostro Paolo, da uomo delle Istituzioni, vi ringrazia tutti»

Nei giorni scorsi la nostra famiglia è stata colpita da un grave lutto. Paolo Sedda, un giovane pieno di entusiasmo, passione ed energia vitale è tragicamente scomparso nel mare di Cala Gonone. Era...

Nei giorni scorsi la nostra famiglia è stata colpita da un grave lutto. Paolo Sedda, un giovane pieno di entusiasmo, passione ed energia vitale è tragicamente scomparso nel mare di Cala Gonone. Era disperso, perduto per sempre, solo!

Questo pensavamo nelle successive ed interminabili ore, impregnate di angoscia e disperazione. E invece così non è stato.

Una moltitudine di eroi silenziosi e discreti, efficienti e umani, hanno continuato le ricerche senza tregua, senza riposo. Ognuno di loro voleva restituirci il nostro amato congiunto, affinché finalmente potessimo piangerlo. Vigili del fuoco, Guardia costiera, Capitanerie di porto, Polizia di Stato, Carabinieri, Soccorso alpino, Protezione civile e tutte le istituzioni, che in quell’attimo smettono di essere una cosa astratta per diventare amici, soccorritori, conforto. Con loro, i volontari dei Diving Center, appassionati professionisti della subacquea, con il loro prezioso bagaglio di esperienza e conoscenza, e ancora l’intera comunità, tutti gli amici, stretti intorno a noi per sostenerci. Vorremmo poter ringraziare singolarmente ognuno di loro, ogni persona che si è prodigata materialmente per restituirci il nostro Paolo.

Il nostro Paolo, da uomo delle Istituzioni quale era, vi ringrazia, insieme a noi.

Riportarlo a casa per dargli una dimora dove deporre un fiore e versare le nostre lacrime ha una valenza enorme nel percorso dell’elaborazione del lutto. Tutti voi avrete contribuito ancora di più quando finalmente avremo fatto pace con questo mare che lui e noi con lui amiamo così tanto. Sinceramente, grazie a tutti voi.

(*) Fratello di Paolo

WsStaticBoxes WsStaticBoxes