nuoro
cronaca

Ambiente e sport: 80 atleti a Tepilora

Torpè, il successo del primo “Granfondo” tra i sentieri e gli scenari del parco


02 settembre 2021 di Sergio Secci


TORPÈ. Ambiente, sport e valorizzazione del territorio sono le chiavi vincenti della prima edizione del “Granfondo del Parco di Tepilora” in mountain bike, quinta tappa della Sardinia Cup che lo scorso fine settimana ha animato il paese e le colline sino a Sant’Anna. Oltre 80 atleti di ogni età sono giunti da tutta la Sardegna per inerpicarsi lungo i sentieri e gli sterrati che dominano la valle del rio Posada. Panorami mozzafiato hanno fatto da cornice a buona parte dei 42km di percorso affrontati con una brezza costante, su un dislivello accumulato di circa 1400 metri. Poco meno di due ore di pedalate e i primi atleti hanno superato a tutta velocità la linea del fine corsa. La tappa si è svolta nel pieno rispetto delle normative anti-covid con una organizzazione impeccabile assicurata dall’associazione sportiva Motus di Posada, che ha curato tutta la preparazione e la scelta del tracciato, in collaborazione con il Comune e Forestas. Proprio da Torpè è arrivato anche il supporto, nel giorno della gara, degli iscritti all’Unione sportiva Torpè, dei barracelli e Protezione civile comunale. «Gli atleti e gli appassionati che hanno partecipato all’appuntamento sportivo avranno modo di raccontare le straordinarie ricchezze del nostro territorio» ha detto il sindaco Martino Sanna in rappresentanza anche del Parco che ha finanziato la rassegna agonistica in chiave di promozione e valorizzazione turistica. «Un ringraziamento doveroso – ha aggiunto – va a tutti gli organizzatori che hanno creduto in questa manifestazione». L’assessore al turismo Marco Zirottu, ha ricordato che Torpè è al centro dell’area protetta, tra mare e montagna. «Con questa manifestazione abbiamo fatto conoscere i nostri territori e ci impegneremo affinché iniziative del genere possano riproporsi coinvolgendo sempre più appassionati della mountain bike e dell’ambiente». «È nostro obiettivo – ha spiegato il presidente della Motus Fabio Novelli – realizzare degli eventi che possano portare alla conoscenza delle nostre zone, e in questo caso del Parco. La maggior parte dei partecipanti non era mai stato in queste montagne. Grazie alla passione per lo sport possiamo fare pubblicità al nostro ambiente e ai territori dei comuni del Parco». Da sottolineare infine che i vincitori della manifestazione sono stati premiati con prodotti alimentari del parco, formaggi, olio, miele, olio e vino genuini e a chilometri zero.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.