Concessione Intermare: c’è l’ok

Tortolì. Il sindaco Cannas dopo la riunione a Cagliari: «È stato concordato l’iter per il rinnovo»

TORTOLÌ. Per il sindaco Massimo Cannas «la riunione che si è tenuta questa mattina a Cagliari, ha sicuramente dato dei buoni risultati e ha anche evidenziato la volontà di prolungare la concessione demaniale al grande cantiere operativo Saipem di Arbatax». Nel tardo pomeriggio, è stato emesso, sulla lunga riunione cagliaritana, un documento dell’amministrazione comunale di Tortolì-Arbatax.

«Si è tenuto questa mattina a Cagliari, nella sede dell’assessorato regionale agli Enti locali – viene precisato – un vertice tecnico sulle azioni da adottare per il rinnovo delle autorizzazioni demaniali alla Saipem, alla presenza dell’assessore Quirico Sanna, dell assessore ai Trasporti, Giorgio Todde, del direttore del cantiere Saipem di Arbatax, Saverio Pastore, i vertici della stessa azienda, i tecnici del Demanio e i legali della Regione». Nella nota viene spiegato che il Comune di Tortolì, nel quale è ubicato il sito produttivo della Saipem, ha portato le istanze del territorio espresse in più occasioni, in particolare, nelle ultime riunioni alla presenza degli amministratori locali e delle parti sociali.

«L’incontro – fanno rilevare gli amministratori tortoliesi – si è concluso positivamente, con una prima risposta al territorio e alla Saipem: si è concordato di avviare quanto prima un iter amministrativo per il rinnovo della concessione demaniale (che per ora esiste soltanto fino all’ultima decade del mee di marzo del prossimo anno ndr) al fine di dare garanzie all’azienda sul cantiere e poterle permettere una programmazione, anche in vista delle nuove commesse». A parere dell’esecutivo cittadino si è trattato di incontro proficuo e costruttivo da entrambe le parti «un segnale di attenzione dell’assessore Sanna e di tutta la giunta regionale nei confronti dell'azienda e di tutto il territorio ogliastrino; un’intesa che lancia un segnale di distensione e di vicinanza alle nostre comunità in un momento di grave crisi economica». Viene annunciato che si apriranno altri tavoli di lavoro «per favorire e tutelare il contesto economico-produttivo di quelle aree» Da parte del sindaco Cannas un ringraziamento agli assessori Sanna e Todde «per avere sposato, da subito, per conto della giunta , la vertenza».

Il consigliere regionale ogliastrino Salvatore Corrias (Pd), anche domenica ha ribadito «che Saipem deve restare lì dov’è. Spiegando anche che «non garantire, oggi, dopo mezzo secolo, le giuste condizioni per una concessione duratura significherebbe dare all’azienda il foglio di via, e sarebbe, in quel caso, l’ ennesimo dirottamento verso altri territori di una realtà produttiva importantissima». Schieratosi da sempre per il rinnovo della concessione, ha sottolineato di non essere stato invitato alla riunione tenutasi ieri.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes