Ottana il cantiere Lavoras impiegherà 5 disoccupati

Per i prossimi otto mesi si occuperanno della manutenzione del verde pubblico Al bando predisposto dall’Aspal avevano partecipato ottanta candidati 

OTTANA. Con l’affidamento definitivo della gestione del cantiere alla cooperativa di tipo B Il Quadrifoglio Servizi con sede a Tadasuni, in provincia di Oristano, si è conclusa a Ottana la procedura per l’avvio del nuovo cantiere di lavoro che, a partire dai prossimi giorni, occuperà cinque disoccupati per otto mesi. La procedura di affidamento della gestione è stata effettuata tramite la piattaforma telematica regionale. Nel cantiere, per il quale è già stata predisposta la graduatoria definitiva, lavoreranno due operai comuni che saranno impiegati nella piccola manutenzione del verde pubblico e tre impiegati amministrativi con diploma di scuola media superiore che verranno occupati all’interno della struttura comunale nell’ambito della predisposizione dei documenti e dei capitolati per l’espletamento delle gare d’appalto. Al bando predisposto dall’Aspal per definire la graduatoria, prima provvisoria e poi definitiva, hanno partecipato una ottantina di disoccupati: un segnale emblematico di quanto a Ottana, e non solo, ci sia fame di lavoro.

«I posti disponibili – commenta il sindaco, Franco Saba – erano solo cinque. Entro la fine dell’anno aprirà, comunque, anche il nuovo cantiere verde regionale nell’ambito del programma di interventi per l’aumento del patrimonio boschivo per le annualità 2020 e 2021 e per il quale il comune di Ottana ha ricevuto la somma complessiva di 132mila euro. Purtroppo – conclude il primo cittadino, che da anni denuncia la precarietà dell’occupazione – in mancanza di alternative a lungo termine, i cantieri regionali di lavoro continuano a rappresentare a Ottana, come nella maggior parte dei paesi del Nuorese, l’unica valvola di sfogo contro la disoccupazione». I cinque nuovi assunti, sia pure a tempo determinato, lavoreranno, nei rispettivi settori, per cinque giorni la settimana per complessive venti ore settimanali. Il nuovo cantiere, che si aggiunge agli altri organizzati dal Comune e finanziati dalla Regione all’interno del programma plurifondo Lavoras, verrà attivato nell’ambito del nuovo progetto regionale per l’occupazione denominato “cantieri di nuova attivazione, annualità 2019” approvati dalla direzione regionale del Lavoro. Il Comune di Ottana si è presentato all’appuntamento con due progetti: uno finalizzato all’esecuzione di piccoli lavori per la manutenzione del verde pubblico e della silvicoltura e l’altro per l’impiego di disoccupati con diploma da inserire negli uffici amministrativi comunali. Entrambi i progetti, finanziati complessivamente con 86mila euro, si avviano ora a diventare realtà con l’avvio del programma di lavoro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes