La Nuova Sardegna

Nuoro

Nuoro, libri, mostre e limba il BiblioSattaPride fa festa con i bambini

Francesco Pirisi
Nuoro, libri, mostre e limba il BiblioSattaPride fa festa con i bambini

I laboratori sull’Agenda 2030 dell’Onu. Nell’auditorium presentato il portale del Consorzio

29 settembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





NUORO. I “goal”, gli obiettivi, dell’Agenda 2030 dell’Onu sono al centro in questi giorni del BiblioSatta Pride. Sei giornate di laboratori, convegni e mostre, organizzate dal Consorzio per la pubblica lettura, partite lunedì e che si chiuderanno sabato sera, con un concerto musicale. Oggi e domani mattina due laboratori, per i bambini della città, sulla sostenibilità dell’Agenda, che è certo quella ambientale, ma anche economica e sociale. S’inizia alle 9 e si chiude alle 12, nel giardino della biblioteca. Venerdì mattina 1 ottobre i più piccoli si cimenteranno invece sulla lingua sarda. Per loro la proposta “Unu leone in biblioteca. Lèghere e jocare cun sas paragulas”, sotto la guida delle docenti Maria Antonietta Piga e Gianfranca Salis. I nuovi apporti che la tecnologia digitale affianca all’attività delle biblioteche cittadine e territoriali sono l’altro argomento al centro dell’evento. Oggi (auditorium, ore 17) sarà presentato il portale del Consorzio che dà accesso alle risorse del “MediaLibraryonline”, contenitore di libri, riviste e documenti.

[[atex:gelocal:la-nuova-sardegna:nuoro:cronaca:1.40759474:Video:https://video.lanuovasardegna.it/locale/bibliosattapride-a-nuoro-laboratori-incontri-e-visite-guidate-per-raccontare-il-lavoro-vivo-della-biblioteca/134735/135278]]

Lo illustreranno i responsabili del sito, Paola Pala e Francesco Pandini, insieme Nicola Rubanu, che è il referente della “Satta” per i servizi digitali. Cos’è la biblioteca nuorese oggi e come si rapporta con l’utenza, lo spiegheranno domani pomeriggio Gabriele Altea, Veronica Costa e Maria Paola Meloni, i tre “borsisti”, che proprio ora chiudono l’esperienza tra i libri e i servizi della “Satta”, iniziata nel principio dell’anno passato. L’appuntamento è per le 17, sempre nella sede centrale.

[[atex:gelocal:la-nuova-sardegna:foto:1.40759522:MediaPublishingQueue2014v1:https://www.lanuovasardegna.it/foto/2021/09/30/fotogalleria/clima-scuola-libri-al-bibliosattapride-di-nuoro-l-agenda-2030-diventa-un-gioco-1.40759522]]

Il discorso si allargherà subito dopo al sistema bibliotecario territoriale, che da 40 anni è l’architettura e la stessa ragione d’essere del consorzio. L’occasione sarà data dall’illustrazione dell’adesione dei 28 comuni consorziati al Polo Sbn, che è la rete interistituzionale della Regione. Da Cagliari, sull'argomento porteranno dati ed esperienze Angela Messina e Rossana Rundini, impiegati nel servizio patrimonio culturale, editoria e informazione della Ras. La relazione di pertinenza del consorzio l’ha presenterà il direttore Pasquale Mascia.

“La biblioteca che cambia” avrà spazio per la conoscenza e la discussione venerdì pomeriggio, a partire dalle 17, nell’auditorium. Ne parlerà Chiara Faggiolani, docente di biblioteconomia della Sapienza di Roma. Introduce e coordina la vice-direttrice del consorzio, Eugenia Musina. La mappa Ifla (Federazione internazionale delle associazioni delle biblioteche) sarà l’argomento della seconda parte della serata. Sabato (dalle 18,30) l’auditorium si trasformerà in una sala-concerti musicale, per l’esibizione dei musicisti nuoresi, quale ultimo atto del BiblioSatta Pride.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

In Primo Piano
Incidente

Perde il controllo della moto e finisce contro un cartello stradale, muore il 39enne di Dorgali Giuseppe Gometz

Video

Dopo quattro giorni di vacanza in Costa Smeralda, Jannik Sinner riparte da Olbia: autografi su palline e racchette per pochi fortunati

Le nostre iniziative