Motocavalcata rosa oggi a Ollolai contro la violenza sulle donne

OLLOLAI. A Ollolai oggi farà tappa la manifestazione Chica Loca, arriveranno nel paese 23 bikers alle prese con una motocavalcata tutta al femminile che attraversa la Sardegna in lungo e in largo....

OLLOLAI. A Ollolai oggi farà tappa la manifestazione Chica Loca, arriveranno nel paese 23 bikers alle prese con una motocavalcata tutta al femminile che attraversa la Sardegna in lungo e in largo. Una tappa significativa che si arricchirà di un flashmob previsto alle 17 in piazza Marconi, per gridare no alla violenza sulle donne. «La manifestazione che si avvale di partner illustri (oltre a Grimaldi Lines: Pirelli, Garmin, Touratech come sponsor tecnici, Dueruote e Tiscali come media partner, e Helvetic Bio Pharma, Acqua Smeraldina e Engine come sponsor ufficiali), è giunta alla terza edizione e, dopo il Marocco nella prima, e l’Oman per la seconda, per il 2021 ha scelto l’Italia e in particolare gli spettacolari scenari della Barbagia – spiegano dall’organizzazione –. Dal 3 al 9 ottobre, la Sardegna ha regalato e regalerà alle 23 bikers un ambiente naturale unico. Nelle sei tappe che attraverseranno il nord dell’isola, per poi approdare al mare, ce ne saranno due con sosta in bivacco. La prima a Ollolai dove si dormirà ai piedi della chiesa di San Basilio all’interno del parco ambientale omonimo. La seconda a Seulo, nei pressi del monumento naturale Sa Stiddiosa. Le altre tappe, con pernottamento in albergo, sono previste a Buddusò, Arborea e Oliena con finale a Capo Coda Cavallo».

Questo pomeriggio il grande valore sociale dell’evento barbaricino emergerà grazie alla partnership tra Chica Loca e #100donnevestitedirosso, il movimento contro la violenza sulle donne che dal 2017, sotto la spinta dall’ambasciatrice Unicef per la Liguria, Alessia Cotta Ramusino, cantautrice genovese, organizza flashmob nei quali le donne sono vestite di rosso e gli uomini di nero con un accessorio rosso. «Per l’appuntamento di questo pomeriggio sarà fondamentale la partecipazione di tutta la popolazione – spiega Deborah Ladu, assessora alla Cultura di Ollolai che con l’amministrazione comunale e la Pro loco ha collaborato all’organizzazione dell’iniziativa –. Tutti siamo chiamati ad affiancare le concorrenti al challenge motoristico. Questa è un’occasione molto importante per il nostro paese, sia per l’alto valore che porta intrinsecamente una manifestazione sportiva condotta da sole donne, sia per il flashmob in tempi che le cronache ci descrivono molto difficili e per i quali non ci è permesso rimanere indifferenti». Alla manifestazione sarà presente anche l’Unicef di Nuoro con in prima linea la neo presidente Elvira Calia per la quale «essere presenti oggi è qualcosa di naturale per esprimere in maniera sempre più forte il dissenso a tutto ciò che rappresenta violenza verso i più deboli».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes