Il rilancio della nautica, pronti 75 milioni di euro

Arbatax. È uno dei settori di punta del Piano strategico del Consorzio industriale Per Michele Muggianu (Cisl) è la base di partenza per rivitalizzare l’economia

ARBATAX. Il settore della nautica, con i suoi vari segmenti: costruzioni, rimessaggio (custodia e sorveglianza e anche lavori di manutenzione o di riparazione), refitting (sostituzione o aggiunta di una parte o elemento), continua a creare forte interesse in tutta l’area di Tortolì-Arbatax. Nei giorni scorsi, nello scalo marittimo, non è passato inosservato un imponente scafo in vetroresina, con sovrastrutture, di un grande yacht di 42 metri di lunghezza, realizzato nella zona industriale a Tortolì dalla B Metal, che è stato “caricato” su una nave speciale (con altri due yacht, già completamente allestiti) che ha raggiunto il porto di Ancona. L’imponente scafo in vetroresina è stato quindi trasportato con mezzi speciali, nei capannoni di uno dei maggior brand delle costruzioni nautiche di lusso a livello mondiale. Lì sarà interamente allestito e completato anche di tutta la parte motoristica. La B Metal, nell’ultimo lustro, ha già realizzato gli scafi in vetroresina di un’altra decina di yacht da 42 metri, e altrettanti da 37 metri.

Da anni, il Comune di Tortolì-Arbatax, come ha più volte ricordato il sindaco Massimo Cannas, il settore della nautica, compresa quella da diporto, con tutti i suo vari segmenti – costruzioni, rimessaggio, refitting – è uno dei punti rilevanti del Piano strategico, con i due strumenti di pianificazione già approvati da anni, come il Masterplan e il Metadistretto della nautica (una vera ripartizione territoriale o settoriale che supera confini e limiti locali). Il Consorzio industriale provinciale Ogliastra (Cipo), ha di recente presentato il Piano strategico, che prevede un investimento complessivo di 75 milioni di euro – da inserire nel Piano nazionale di ripresa e resilienza, oltre a sfruttare i finanziamenti europei diretti alla Regione – anche in funzione del Distretto della nautica e della portualità con annessa riqualificazione delle aree della ex-Cartiera.

«Il documento strategico per il rilancio del polo della nautica e della portualità che ci è stato presentato nella sala convegni del Consorzio industriale (Cipo) – ha affermato il segretario generale della Cisl Ogliastra, Michele Muggianu – rappresenta una buona base di partenza per il rilancio economico delle aree interessate e dell’intero territorio. Ora è necessaria una ulteriore e rapida fase di confronto, da estendere al tavolo territoriale, per integrazioni o modifiche migliorative, e per avere la più ampia condivisione possibile».

Il Consorzio industriale provinciale dell’Ogliastra, presieduto da Franco Ammendola, fra gli altri punti, ha previsto l’acquisto di un nuovo travel lift da 800 tonnellate. Che andrebbe ad aggiungersi ai due da 60 e da 200 tonnellate, già operanti da tanti anni nella zona della darsena cantieristica ad Arbatax.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes