Due bandi del Gal a sostegno delle imprese

Perdasdefogu. Nuovi aiuti alle attività agroalimentari iscritte nel registro della Camera di commercio

PERDASDEFOGU. Giovedì scorso, il Gal Ogliastra ha pubblicato due nuovi bandi che rivestono grande importanza a livello territoriale, e che serviranno a dare un forte aiuto a diverse attività. Uno è relativo al sostegno alle imprese agroalimentari della zona, mentre l’altro è basato sulla creazione di una filiera corta sostenibile e solidale. Sempre dalla giornata del 23 dicembre è possibile inviare, tramite Posta elettronica certificata al Gal Ogliastra, le manifestazioni di interesse, per i due bandi di finanziamento.

«Per il primo intervento – viene specificato – ossia “Sostegno alle imprese agroalimentari locali”, potranno essere sovvenzionate, a titolo di esempio, le imprese che producono pane, pistoccu, pasta fresca, dolci tradizionali, distillati, e altro ancora. Ma a condizione che si tratti di prodotti non compresi nell’allegato I al Tfue (Trattato sul funzionamento dell’Unione europea). L’aiuto pubblico sarà dell’80 per cento con un massimo di 100mila euro di contributo. Beneficiari del bando sono le micro e piccole imprese non agricole, iscritte nel registro delle imprese della Camera di commercio, singole o associate».

Il secondo intervento, “Creazione e sviluppo di una filiera corta” è finalizzato a finanziare un’aggregazione di almeno tre soggetti, tra imprese agricole e altri soggetti della filiera agricola e alimentare, per la strutturazione di una filiera corta tesa ad alimentare i mercati e la ristorazione locale, le mense scolastiche ed, eventualmente, i Gas (Gruppi di acquisto solidale), diffusi su tutto il territorio regionale.

I soci del gruppo di azione locale evidenziano che il bando sostiene con il 10 per cento di aiuto pubblico, nel limite di 180mila euro, gli interventi finalizzati a promuovere la cooperazione e la promozione dei propri prodotti, anche attraverso la partecipazione a fiere di settore o l'allestimento di mercati locali.

«Sono incentivati – aggiungono dal Gal – con il 60 per cento di aiuto pubblico, gli investimenti finalizzati alla trasformazione e alla commercializzazione dei prodotti, sempre in forma aggregata». Beneficiari sono le aggregazioni di almeno tre soggetti, tra imprese agricole e altri soggetti della filiera agricola e alimentare (operatori della trasformazione e commercializzazione).

Le manifestazioni di interesse, dovranno pervenire al Gal, a mezzo Pec all'indirizzo protocollo.galogliastra@pec.it, fino al 23 al gennaio 2022.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes