Bolotana. Buoni spesa del Comune per le famiglie indigenti

BOLOTANA. Il Comune di Bolotana ha aderito al programma per l’acquisto di prodotti tipici con i buoni spesa da assegnare a famiglie indigenti predisposto e finanziato dalla giunta regionale. In...

BOLOTANA. Il Comune di Bolotana ha aderito al programma per l’acquisto di prodotti tipici con i buoni spesa da assegnare a famiglie indigenti predisposto e finanziato dalla giunta regionale. In particolare, i cittadini interessati e in possesso dei requisiti richiesti possono presentare domanda per ottenere i voucher da destinare all’acquisto di prodotti tipici della panificazione a lunga conservazione e di formaggi ovini, caprini e vaccini, ad esclusione del pecorino romano. Il pane e il formaggio devono essere prodotti esclusivamente da aziende con sede operativa nel territorio regionale. Il programma regionale punta, infatti, non solo a dare una mano alle famiglie bisognose fornendo loro i buoni spesa per l’acquisto degli alimenti, ma anche a incrementare la vendita dei prodotti tipici, quali appunto pane e formaggio, confezionati dalle aziende sarde. Le domande, da compilare sul modulo scaricabile dal sito istituzionale del Comune e disponibile presso lo sportello dell’ufficio protocollo, devono essere presentate entro il 14 gennaio 2022. «Possono presentare l’istanza – si legge nella nota diffusa dall’assessorato ai Servizi sociali del Comune – i nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti: residenza nel Comune di Bolotana; condizione di fragilità economica del nucleo familiare che sussiste se si è assegnatari del reddito o della pensione di cittadinanza o del reddito di inclusione sociale (Reis). In alternativa occorre avere un Isee inferiore a 9.360 euro. Questa soglia è incrementata del 25 per cento per gli anziani con almeno 67 anni. La domanda va presentata a mano all’ufficio protocollo o via pec all’indirizzo mail protocollo@pec.comune.bolotana.nu.it». L’importo del buono spesa varia da 30 a 50 euro a seconda del numero dei componenti il nucleo familiare. Una quota del buono va utilizzata per l’acquisto di prodotti della panificazione e l’altra, la più consistente, per l’acquisto di formaggi. Il voucher avrà la durata di un anno. (f.s.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes