In funzione il campo di Sant’Eligio

Affidato all’Asd Calmedia in attesa del restauro dello stadio Italia

BOSA. Sarà la Asd Calmedia a garantire la funzionalità del rettangolo di gioco di Sant’Eligio, anche per accelerare i tempi considerato che al campo Italia sono in corso dei lavori e quindi la struttura non è utilizzabile per le attività sportive. L’accordo è messo nero su bianco in una delibera della giunta municipale. Per sopperire alla carenza di spazi dove effettuare l’attività calcistica l’amministrazione Casula aveva stanziato diecimila euro, a valere sul bilancio triennale dal 2021 al 2023, per i necessari interventi di manutenzione del campetto che si trova alla periferia est di Bosa. Nel frattempo arriva però l’idea della Calmedia di «eseguire lavori e prestazioni accessorie per il recupero del Campo S. Eligio, a scomputo del debito per canoni pregressi relativi all’utilizzo del Campo Italia», la base economica dell’accordo. Il Comune, dal canto suo, «stante la difficoltà di effettuare tutti gli interventi necessari per il ripristino dell’impianto, nei tempi brevi richiesti dall’attuale indisponibilità di altri campi di calcio» si legge nel documento approvato dalla giunta, riconosce la validità della proposta in arrivo dalla associazione sportiva. Che si è impegnata a eseguire lavori che ammontano complessivamente a poco meno di cinquemila euro, questa la cifra stimata dall’Ufficio tecnico comunale.

Chiusa la fase istruttoria, quindi, la decisione dell’esecutivo dà via libera formale all’accordo, con incarico al servizio manutenzioni del comune di supervisionare gli interventi. Presto quindi la struttura, non proprio al top in termini logistici, dovrebbe essere recuperata e tornare funzionale al suo utilizzo. (al.fa.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes