nuoro
cronaca

Porto, le nuove regole d’utilizzo stabilite dall’autorità di sistema

ARBATAX. Con l’ordinanza numero 6, di martedì 1 del presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna, Massimo Deiana, anche il porto di Arbatax rientra nel «regolamento d’uso delle...


06 febbraio 2022


ARBATAX. Con l’ordinanza numero 6, di martedì 1 del presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare di Sardegna, Massimo Deiana, anche il porto di Arbatax rientra nel «regolamento d’uso delle aree demaniali marittime ricadenti nella circoscrizione» della stessa Adsp». Le disposizioni relative a tale regolamento d’uso delle aree demaniali marittime ricadenti nella sopracitata circoscrizione, si applicano quindi «oltre che ai porti di Cagliari, Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres, Santa Teresa Gallura, Oristano e Portovesme, anche al porto di Arbatax, così come individuato con delibera del Comitato di gestione numero 19 del 2 novembre 2021». Lo scalo ogliastrino è entrato a fare parte dell’Adsp del mare di Sardegna nell’autunno 2021. Il 20 gennaio, rispetto alla regolamentazione dell’accesso e del transito veicolare in porto, lo stesso presidente dell’Adsp, Massimo Deiana, e il capo del Circondario marittimo e comandante del porto di Arbatax, tenente di vascello Francesco Maria Frasconi, con un’ordinanza a firma congiunta hanno reso note le regole che vanno adottate per la disciplina e l’uso dello scalo. In particolare sulla regolamentazione dell’accesso e del transito veicolare «assicurando inoltre l’operatività delle infrastrutture portuali (moli, banchine, scivoli di alaggio, movimentazione delle merci e dei travel lift) e la fruibilità della rete viaria portuale». (l.cu.)

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.