La Nuova Sardegna

Nuoro

Scoppia il caso

Battuta sessista del sindaco di Tonara sullo spopolamento, poi le scuse precipitose

Michela Columbu

	Il sindaco di Tonara
Il sindaco di Tonara

Pierpaolo Sau ha scritto su Facebook: “Le donne libere si rechino nel mio ufficio a 3 ore di distanza l’una dall’altra». Poco dopo la correzione: “Battuta infelice, non degna di un primo cittadino e anche di una persona comune”

22 marzo 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Tonara La battuta sessista su Facebook a firma del primo cittadino di Tonara Pierpaolo Sau, è rimbalzata di telefono in telefono scatenando una vera e propria onda di indignazione. Sau, 60 anni, commentando un post a tema spopolamento sulla bacheca di Gigi Littarru (ex primo cittadino di Desulo e ora capo dell'opposizione nel consiglio comunale del suo paese), ha scritto "Tutte le donne libere hanno l'obbligo di recarsi nell'ufficio del sindaco a tre ore di distanza l'una dall'altra. Provvedimento da me emanato a Tonara nel 2010 per combattere il calo nascite".

Reazioni immediate di indignazione e invito alle dimissioni immediate. La cancellazione del commento incriminato è arrivata a stretto giro, ma questo non è bastato a scatenare il libero tribunale social che ha condannato senza appello alcuno e senza diritto di difesa. Il primo cittadino ha poi riportato le sue scuse.

Non solo a commento del post di Gigi Littarru, che ha ispirato il commento, ma anche sulla pagina facebook del Comune di Tonara dove è apparso un messaggio del primo cittadino: "Scusatemi, quello che ho scritto non è degno né di un Sindaco né di una persona comune. Non utilizzo bene i social e credevo fosse un messaggio diretto unicamente a chi ha scritto il post, da non scrivere ugualmente. Riguardava un episodio e battute di dodici anni fa con presenze femminili nel gruppo, logicamente erano solamente esagerazioni che si formulano in contesti scherzosi dove si gioca al rialzo". 

In Primo Piano
La flotta

Antincendio: «In 15 minuti l’elicottero arriverà ovunque nell'isola»

di Luigi Soriga

Video

Processo Grillo, Corsiglia si difende in aula: «Nessun abuso, con la ragazza un rapporto sessuale»

Le nostre iniziative